Borse, giornata di incertezze per Piazza Affari

A
A
A
di Redazione 2 Settembre 2010 | 16:00
Dagli Usa giungono dati macro contrastanti. In Europa la Bce non smentisce le attese. E i listini chiudono senza particolari spunti. A Milano, acquisti su Mps, Impregilo e Fiat.

Giornata di incertezza per le piazze europee. I listini del Vecchio Continente hanno chiuso la seduta senza particolari spunti di rilievo, a fronte di dati macro contrastanti provenienti dagli Usa, con le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione in calo (-6.000 unità), il costo unitario del lavoro in crescita (+1,1%) e l’indice di produttività del secondo trimestre in flessione (-1,8%). Non ha influito granché neanche la decisione della Bce di lasciare i tassi invariati all’1%.

Fanno bene il Ftse 100 (+2,7%) e il Dax 30 (+2,68%). Rialzi più contenuti per il Cac 40 (+0,32%), mentre l’indice Eurostoxx 50 archivia la giornata praticamente in parità (+0,06%). In linea il Ftse Mib, che ha chiuso la seduta con un mini-rialzo dello 0,21%. In rosso l’indice delle Mid Cap (-0,03%) e delle Small Cap (-0,15%).

Sul paniere principale acquisti su Banca Mps (+3,17%) e Impregilo (+2,90%). Bene Fiat (+2,59%), nonostante il dato negativo sulle immatricolazioni di agosto in Italia, che comunque appare scontato dal mercato. Vendite su Luxottica (-1,85%) e su Telecom Italia (-1,46%). Nel segmento Star è stata sospesa al rialzo Digital Bros (dopo un rialzo teorico del 13%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X