Borse, settimana con il segno più per Piazza Affari

A
A
A
di Redazione 3 Settembre 2010 | 16:00
I dati sull’occupazione Usa, migliori delle attese, spingono in alto il listino dopo una mattinata incerta. Corrono i bancari, trainati da Intesa Sanpaolo. Bene Telecom Italia.

Piazza Affari chiude la settimana in rialzo, sostenuta dai buoni dati sull’occupazione americana. Dopo una mattina incerta, nel primo pomeriggio il listino milanese ha messo il turbo per chiudere la seduta con un rialzo dell’1,12%. Bene anche le altre piazze europee: +1,06% il Ftse 100, +0,83% il Dax, +1,12% il Cac 40. Prosegue in rialzo a Wall Street, con il il Dow Jones a +0,69% e il Nasdaq a +0,99%.

Negli Usa si sono persi 54.000 posti di lavoro ad agosto nel settore non agricolo. Il dato è inferiore alle previsioni, che indicavano una perdita a 105.000. Peggio delle attese, invece, l’indice Ism servizi di agosto, sceso a 51,5 punti dai precedenti 54,3 punti.

A guidare i rialzi di Piazza Affari sono stati i titoli bancari, con Intesa Sanpaolo in pole a +2,9%. Il titolo ha beneficiato delle parole di Andrea Beltratti, presidente del Cdg dell’istituto, che ieri aveva annunciato un secondo semestre migliore del primo. In rialzo anche il Banco Popolare (+1,52%), Unicredit (+1,45%), Popolare di Milano (+0,42%) e il Monte Paschi (+0,3%). Bene anche Tenaris (+2,18%), Autogrill (+1,93%) e Eni (+1,8%). Telecom Italia è salita dello 0,55%, dopo la promozione di Deutsche Bank, che ha rivisto il prezzo obiettivo da 1,42 a 1,46 euro confermando raccomandazione buy. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X