Borse fiacche in attesa degli Usa

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 16 Settembre 2010 | 11:30
Giornata ancora priva di caratterizzazione per le principali paizze eruopee.

Borse europee in stand-by in attesa di dati sensibili. Il clima resta negativo in Europa a metà giornata, dopo una mattinata caratterizzata da una grande indecisione dei mercati. Come riporta Teleborsa, le incertezze relative allo stato dell’economia mondiale continuano ad esercitare il maggior elemento frenante per i mercati azionari, in vista della pubblicazione pomeriggio di alcuni indicatori congiunturali americani. Intanto, le vendite al dettaglio in Regno unito hanno riservato all’Europa amare sorprese, essendo scese più del previsto dello 0,5%. Anche la bilancia commerciale della UE ha registrato una forte riduzione del surplus, che risulta quasi la metà dell’anno precedente a 6,7 mld di euro.

Intanto, l’euro si avvantaggia dell’incertezza del biglietot verde, salendo a 1,3089 USD (+0,6%), mentre l’oro è schizzato su nuovi record storici oltre i 1276 dollari l’oncia. Piazza Affari prosegue debole la seduta in sintonia con il resto d’Europa, alla vigilia delle triple scadenze tecniche. Segnali di debolezza giungono anche dai derivati statunitensi, in attesi oggi di una serie di dati macro, tra cui le richieste per i sussidi settimanali alla disoccupazione. Tra gli indici milanesi, il Ftse All Share segna un decremento dello 0,51% mentre il Ftse Mib cede lo 0,56%.

Fra le piazze europee la peggiore resta Bruxelles con una flessione dello 0,7%. Minori perdite per Parigi, Lisbona e Londra che retrocedono dello 0,2%. Stessa impostazione per Amsterdam, mentre Francoforte e Zurigo mostrano piccolissime limature. In controtendenza viaggia solo Madrid, che guadagna lo 0,09%, avvantaggiandosi del successo ottenuto dall’asta odierna dei titoli di stato. I titoli decennali e trentennali hanno incontrato una buona domanda, provocando anche un deciso calo del costo del finanziamento per lo Stato spagnolo.

Intanto, i Futures USA non danno segnali confortanti ed anticipano una partenza debole per Wall Street.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Spread in ribasso, le banche respirano

Aria fresca per le banche italiane. Il drastico calo dello spread tra Btp e Bund si è tradotto in u ...

Btp, un’asta da Oscar sul mercato americano

Il Btp in dollari entra nel mercato americano passeggiando sul red carpet. L’asta di ieri, in ...

La Germania si scopre pro deficit

La Germania è pronta ad abbandonare la regola del pareggio di bilancio, il cosiddetto “zero n ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X