Borse, le banche ancora in difficoltà

A
A
A
di Matteo Chiamenti 23 Settembre 2010 | 16:00
Chiusura in leggera difficoltà per i mercati europei.

L’indice Ftse/Mib chiude la seduta in calo dello 0,5% circa. Segno meno per le banche con Intesa, Mps e Bpm tra i più penalizzati, realizzata A2A, ieri protagonista di un rally sull’attesa del piano dell’adviser sul riassetto di Edison, pesante Stm, male Finmeccanica dopo che la stampa ha ha riportato i piani del gruppo nel settore ferroviario. Denaro su Luxottica premiata a buy da Nomura, positiva Saipem nonostante il downgrade di JP Morgan, poco mossa Enel dopo che l’AD ha detto di vedere l’Ebitda 2010 a EUR17 mld. 

Sul fronte Europa, l’indice EuroStoxx50 termina le negoziazioni in ribasso dello 0,6%, in linea con l’andamento del resto d’Europa mentre Wall Street al momento vede gli indici positivi (bene l’indice tech). Tra i settori dello Stoxx, calo di quasi l’1% per il bancario e per i costruttori, resiste alle vendite l’alimentare. Tra i singoli titoli, forte calo per Bnp ed Intesa e a seguire per Agricole, Santander e SocGen, male Axa tra le assicurazioni, venduta Philips mentre in rialzo troviamo AB Inbev e Bayer. 

Sul fronte cambi, in chiusura dei mercati europei l’ Eur/Usd quota 1,335 con la moneta unica che scivola sui timori per l’economia irlandese ed il settore bancario. Lato commodities, il petrolio Wti Usa scambia in area USD75 al barile, in lieve rialzo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X