Citigroup, per Trauber compensi da 30 milioni di dollari

A
A
A
di Redazione 27 Settembre 2010 | 13:15
Il maxi compenso da 30 milioni di dollari in tre anni: è quanto potrebbe arrivare a incassare Stephen Trauber, uno degli ultimi arrivati in casa Citigroup.

Tornano i maxi-compensi. Si profila infatti un maxi compenso da 30 milioni di dollari in tre anni: è quanto potrebbe arrivare a incassare Stephen Trauber, uno degli ultimi arrivati in casa Citigroup.

Trauber, banchiere attivo nel comparto energetico, proviene da Ubs e approderà a Citigroup entro la fine dell’anno. A riportare la notizia è il Wall Street Journal, sottolineando che l’accordo per l’assunzione di Trauber arriva a pochi mesi di distanza da quando è finita la supervisione sulle pratiche per compensi dell’istituto da parte di Kenneth Feinberg, il responsabile di monitorare gli stipendi presso le società più aiutate dal governo.

Secondo il Wall Street Journal, però, ci sarebbe un accordo verbale fra Citigroup e il banchiere, accordo che garantirebbe a quest’ultimo compensi analoghi al 2010 per i prossimi due anni. Quest’anno per Ubs Trauber ha prodotto circa 200 milioni di dollari in ricavi lordi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X