Risanamento, il 30 ottobre l’assemblea per l’aumento di capitale

A
A
A
di Redazione 28 Settembre 2010 | 15:00
E’ prevista per fine mese l’assise chiamata a deliberare la ricapitalizzazione di 150 milioni di euro.

Dopo tanti tira e molla, Risanamento ha fissato la data per la convocazione della prossima assemblea, chiamata a deliberare per la parte straordinaria un nuovo aumento di capitale da massimi 150 milioni di euro. L’appuntamento è per il 29 ottobre (30 ottobre in seconda). È quanto si legge in una nota del gruppo presieduto da Vincenzo Mariconda.

Il nuovo aumento di capitale fa seguito al recente scandalo scoppiato sull’area di Santa Giulia, sequestrata dai Pm di Milano per le presunte bonifiche non effettuate. Il gruppo ha così deciso di accantonare circa 80 milioni di euro e al fine di ripianare le perdite e ha rivisto la ripartizione delle risorse a servizio del piano di salvataggio da 500 milioni di euro.

Pertanto adesso Risanamento proporrà agli azionisti un aumento di capitale da 150 milioni (pari a un prezzo per azione di 0,28 euro), che si va ad aggiungere ai 95 milioni già messi a disposizione delle banche in conto aumento di capitale. D’altro canto il prestito convertendo si ridurrà da 350 a 255 milioni. Da segnalare infine che si è dimessa dal consiglio d’amministrazione Anna Maria Ruffo, pertanto l’assemblea degli azionisti sarà chiamata in sede ordinaria a cooptare un nuovo consigliere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Impregilo, patto Igli verso la riconferma

Impregilo, portafoglio record ma niente cedola per le ordinarie

NEWSLETTER
Iscriviti
X