Servizi finanziari dedicati a Paperoni e fondi sovrani

A
A
A
di Eliana Pelucchi 15 Ottobre 2010 | 11:00
Il nuovo progetto di Blair

Tony Blair (nella foto) allarga i suoi orizzonti. L’ex premier della Gran Bretagna ha avuto la brillante idea di espandere la sua attività di consulenza anche verso i servizi finanziari. Da pochissimo, infatti, alcune società legate alla Tony Blair Associates hanno avuto le autorizzazioni necessarie dalla Fsa, la Financial services authority, che regola i servizi finanziari proprio a Londra. Con questa nuova avventura di Tony Blair, torneranno a lavorare con lui tanti vecchi collaboratori. Uno di questi sarà Jonathan Powell, ex chief of staff a Downing street e oggi uomo di Morgan Stanley, ma ci sarà anche Mark Labovitch che ha lavorato a lungo in Dresdner Kleinworth. Inoltre con l’ex premier britannico lavorerà anche Varun Chandra, ex specialista in M&A a Lehman Brothers. Sulle società Firerush e Firewind lavoreranno formalmente i banchieri al servizio di Blair. Come riportato dal Sunady Times, saranno offerti servizi esclusivi ai clienti che potranno permetterseli, vale a dire, clienti ricchi o fondi sovrani. Come spiegato dal giornale inglese, la volontà di donare i diritti della propria biografia politica appena pubblicata alla British Legion, avrebbe fatto decidere a Blair di far evolvere in questa maniera il suo business. Sarebbero già molte le consulenze richieste alla nuova “banca” di Blair, che continuerà a lavorare anche con i governi dei petroldollari di Emirati Arabi e Kuwait.

Trovi tutti gli approfondimenti
sul mondo della consulenza
su Advisor.
Tutti i mesi in edicola.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Trader o psicopatico? Il confine è sempre più labile

Un Natale di lusso

A un italiano il primo Apple della storia

NEWSLETTER
Iscriviti
X