Entro novembre al via la riforma del Fmi

A
A
A
di Matteo Chiamenti 22 Ottobre 2010 | 09:30
Sono queste le richieste che provengono dai paesi emergenti.

Aumenta la pressione dei paesi emergenti sui big finanziari “sviluppati”. Il presidente coreano Lee Myun-bak, come ripreso da Ansa, chiede di portare a termine, entro il vertice G20 di Seul di novembre, la riforma dell’Fmi che prevede maggiori quote per le economie emergenti.

Aprendo i lavori del vertice G20 finanza Lee, che detiene la presidenza del G20, ha spiegato come la riunione dovrà preparare i temi in agenda al summit di Seul quali «la riforma dell’Fmi, le reti di sicurezza globali per il sistema finanziario e le regole del G20 per una forte, bilanciata e sostenibile crescita, oltre alla riforma delle regole finanziarie». La revisione della governance del Fondo Monetario e della Banca Mondiale ha avuto il consenso generale anche se si dibatte ora su chi dovrà perdere peso a favore dei paesi emergenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X