Borse, settimana in rosso per l’Europa

A
A
A

L’entusiasmo di inizio ottava è andato scemando dopo che la Boj ha deciso di mantenere la politica espansiva e sulla scia dei downgrade di Grecia e Portogallo. A Milano l’effetto-Banco ha pesato sui finanziari.

di Redazione29 ottobre 2010 | 16:30

Settimana con il segno meno per le principali piazze internazionali. L’ottava, in realtà, era iniziata sotto i migliori auspici: il G20 finanziario che si era tenuto nel week-end a Seoul, nel quale i venti grandi avevano trovato un accordo di massima sul tema dei cambi e condannato condotte anti-competitive, aveva ridato fiducia agli operatori.

L’entusiasmo è però progressivamente scemato dopo che la Boj ha deciso di mantenere la politica espansiva lasciando i tassi a zero. Il Downgrade di S&P’s sui debiti di Grecia e Portogallo, giovedì, non ha di certo aiutato mentre a Piazza Affari l’annuncio-shock di un aumento di capitale da 2 miliardi di euro da parte del Banco Popolare, domenica scorsa, ha pesato sui titoli finanziari.

Così, nonostante i dati economici tutto-sommato positivi che si sono susseguiti durante la settimana (sui beni durevoli Usa, sulla vendita di case nuove, sulla fiducia dei consumatori in Italia, tutti al di sopra delle attese) i listini hanno chiuso quasi tutti con il segno meno: -1,54% l’Eurostoxx 50; -1,15% il Fste 100, -0,9% il Cac 40. Oltreoceano, a pochi minuti dalla chiusura di venerdì di Wall Street, il Dow Jones archivia la settimana con un ribasso dello 0,36%, l’S&P 500 -0,14%. Controcorrente il Nasdaq: +1,2%. In rosso il Nikkei (-1,87%). In rialzo Shanghai (+0,13%).


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

I finalisti dei PRIVATE Banking Awards, categoria Avvocato

A partire da oggi su questo sito pubblicheremo i finalisti dei PRIVATE Banking Awards, che verranno ...

La tecnologia al servizio degli investimenti

Sono in arrivo nuove innovazioni sulla piattaforma ActivTrader. Saranno presentate nel corso del pro ...

Coppia d’assi per un nuovo bond

Dla Piper con Saxa Gres per l’emissione del Grestone Bond ...