Usa in calo. Europa cauto ottimisto

A
A
A
di FIDA Finanza Dati Analisi 24 Novembre 2010 | 09:00
La seduta di ieri si è chiusa in modo negativo a Wall Street, il Nasdaq è sceso dell’ 1,46% mentre il Dow Jones e lo SP500 hanno fatto osservare delle perdite dell’ 1,27% e dell’ 1,43% rispettivamente.

A farsi sentire sono ancora le perplessità rispetto all’intervento sul debito irlandese. In Asia le borse aprono in modo contrastante, a Tokio il Nikkei fa osservare una perdita di 0,84 punti percentuali, l’Hang Seng guadagna lo 0,56% mentre lo Shanghai Composite Index avanza di 1,12 punti percentuali, in India il BSE Sensex segna +0,27%.

Le piazze europee mostrano un moderato ottimismo, le performance dei principali indici sono le seguenti: il DAX guadagna lo 0,44%, il FTSE100, a Londra, segna +0,52%, mentre il CAC 40 avanza di 0,36 punti percentuali. A Piazza Affari la tendenza è incerta, il FTSEMIB, in questo momento, segna +0,09%, ma in queste prime battute ci sono stati già diversi cambi dio segno.

Movimenti importanti si stanno osservando sulle valute, il caso irlandese sta avendo influenza anche sulla forza della valuta europea che mostra debolezza rispetto al biglietto verde, il cross in questo momento è 1,338, livelli simili non si vedevano da circa 2 mesi; il dollaro tuttavia non è in fase di rafforzamento generale infatti non si apprezza rispetto allo yen, verso cui il cross resta a livello 83,1.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: i target price di Goldman Sachs sui cambi principali

Forex, Euro Index in altalena prima di nuovo forte movimento direzionale

Il punto tecnico sul mercato Forex di Giovanni Maiani

NEWSLETTER
Iscriviti
X