Ue promuove lo scudo

A
A
A
Avatar di Redazione 3 Dicembre 2010 | 16:00
I servizi della Commissione Ue sarebbero giunti alla conclusione che le norme sullo scudo fiscale italiano «non sono contrarie alle regole comunitarie».

I servizi della Commissione Ue – secondo quanto si apprende da fonti vicine al dossier – sarebbero giunti alla conclusione che le norme sullo scudo fiscale italiano «non sono contrarie alle regole comunitarie». Bruxelles si appresterebbe così ad archiviare il caso, molto probabilmente entro l’anno. Caso nato da un ricorso presentato alla Commissione Ue nel novembre 2009 da alcuni eurodeputati dell’Idv che contestavano la compatibilità delle disposizioni dello scudo con il diritto comunitario.

Ma i servizi del commissario Ue al mercato interno, Michel Barnier, e quelli del commissario Ue al fisco, Algirdas Semeta, – sempre secondo quanto si apprende – dopo un lungo e approfondito esame sull’esatta portata e sulle implicazioni della misura, non avrebbero rilevato particolari incompatibilità nè con le norme europee sull’Iva, nè con quelle sul movimento dei capitali, nè con le norme antiriciclaggio

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Le private bank vanno a nozze con il nuovo scudo fiscale

Scudo, ecco le fiduciarie che brindano a San Marino

Scudo fiscale, da San Marino giunti 5 miliardi

NEWSLETTER
Iscriviti
X