Titolo da monitorare: Enel

A
A
A
Avatar di Redazione 23 Febbraio 2011 | 14:16
Al termine dell’esercizio 2010 l’Ebitda di Enel è stato di 17,5 miliardi di euro (+6,7% rispetto al 2009)

Al termine dell’esercizio 2010 l’Ebitda di Enel è stato di 17,5 miliardi di euro (+6,7% rispetto al 2009). A margine di un convegno a Milano il direttore finanziario del Gruppo, Luigi Ferraris, ha comunicato di non attendersi un calo dello stesso indicatore nell’arco del 2011. Inoltre il manager ha riferito che il debito finanziario netto, 44,9 miliardi di euro nel 2010, scenderà ulteriormente grazie al flusso di cassa operativo. Per quanto riguarda il giro d’affari si registra un netto aumento, i Ricavi sono aumentati del 14% rispetto al 2009, raggiungendo quota 73,4 miliardi. La view sul titolo è decisamente positiva. Dal punto di vista grafico le quotazioni di Enel sono inserite in un canale laterale rialzista che ha origine nel giugno scorso. La repentina fase di rialzo delle recenti sedute ha portato i prezzi in area d’ipercomprato, attorno al livello di resistenza dinamica dei 4,30/4,35 euro. Peraltro la decisa discesa registrata negli ultimissimi giorni ha riportato i livelli su validi punti d’ingresso. Operativamente si valuta con interesse un’operazione long alla violazione del livello 4,23 per puntare ad un target a quota 4,50.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X