Finanza personale – Come si muovono i nostri soldi

A
A
A
Avatar di Redazione 9 Marzo 2011 | 14:30
Un estratto del libro Finanza Personale, redatto da Marco Liera. Editore gruppo 24 ore.

1. I redditi da lavoro (per esempio, lo stipendio), da pensione e da impresa percepiti in famiglia
si sommano al reddito generato dagli investimenti, che fanno parte del patrimonio.

2. Una grossa fetta del vostro reddito finisce in consumi: la spesa al supermercato, l’alloggio,
il mantenimento e la scuola dei figli (se ne avete), l’abbigliamento e così via. Un’altra
fetta del reddito (purtroppo sempre più rilevante) finisce in tasse, cioè allo Stato e alle
amministrazioni pubbliche.

3. Il reddito che non finisce in consumi e tasse costituisce il risparmio della vostra
famiglia.

4. C’è un particolare tipo di risparmio che viene accantonato per
garantirsi un buon tenore di vita anche nel momento in cui si
smetterà di lavorare: è il risparmio previdenziale, in parte
obbligatorio (i contributi per le pensioni pubbliche) e in parte
volontario (fondi pensione collettivi).

5. C’è un altro tipo di risparmio che serve per fronteggiare gli
imprevisti: è il risparmio assicurativo, con il quale vi garantite
dal fatto che, se accadrà un certo evento sfavorevole (una
malattia o un incidente) sarà qualcun altro (un ente pubblico o
una compagnia di assicurazione) a sostenere in tutto o in parte
le spese. Anche questo tipo di risparmio è in parte obbligatorio (i
contributi per l’INAIL) e in parte volontario (per esempio, una polizza
infortuni). Una parte rilevante del risparmio assicurativo è destinata
alla protezione del capitale umano (polizza vita caso morte, polizza
invalidità permanente).

6. Il risparmio accumulato e investito costituisce il patrimonio della
vostra famiglia: liquidità, titoli di Stato, azioni, fondi comuni,
immobili, beni rifugio e così via. Un posto di riguardo nel
patrimonio è rappresentato dall’abitazione (se di proprietà
della famiglia). Una buona parte del risparmio può proprio
essere finalizzato per l’acquisto della casa.

7. Il vostro patrimonio può essere incrementato in occasione
di una eredità o di un colpo di fortuna (per esempio, una
vincita al Totocalcio).

8. In occasione dell’acquisto della casa, di spese importanti
(per esempio, l’acquisto dell’automobile) o di una momentanea
carenza di liquidità, potete ricorrere a un finanziamento da parte di
una banca o di un altro intermediario.

9. È l’attualizzazione dei redditi futuri ed è costituita dal capitale umano,
che è generalmente la gran parte della ricchezza di un individuo.

10. Una parte delle risorse della famiglia può essere destinata alla
beneficenza, come il sostegno alle associazioni di volontariato, alle iniziative
umanitarie e culturali e così via.

Qui puoi comprare il libro

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Finanza personale – Far crescere i risparmi della famiglia

Finanza personale – Dipendenti o in proprio?

NEWSLETTER
Iscriviti
X