Bce, M&G: i tassi resteranno bassi per molto tempo

A
A
A
di Maria Paulucci 8 Settembre 2011 | 16:16
La retorica di Francoforte su crescita e inflazione è cambiata

Puntuale, dopo la conferenza stampa di Jean Claude Trichet arriva il commento dell’esperto di M&G.

Come ci aspettavamo, scrive stavolta Stefan Isaacs di M&G European Corporate Bond Fund, la Bce ha confermato il tasso di interesse all’1,50%. Tuttavia, l’annuncio è stato un evento secondario per il mercato. La vera notizia, sostiene Isaacs, sono i grandi cambiamenti avvenuti nella retorica della Banca centrale europea sul fronte delle previsioni di crescita e di inflazione.

Dopo gli eventi dell’estate, quando numerosi fattori esogeni hanno colpito ripetutamente la crescita dell’Eurozona e la fiducia di consumatori e aziende, la Bce ha giudicato fosse il caso rivedere al ribasso le previsioni di crescita. Di conseguenza, fa notare adesso Isaacs, si è allontanata dalla sua retorica da falco sull’inflazione e ha adottato un tono più equilibrato. I titoli di stato tedeschi hanno doppiamente beneficiato delle prospettive più basse di crescita e inflazione.

Francoforte, prosegue ancora Isaacs, ha ribadito la pressione sui governi per implementare riforme strutturali volte a fronteggiare i problemi fiscali. Il risultato, conclude, è la conferma della view che abbiamo da tempo. Ovvero: i tassi di interesse delle principali economie rimarranno bassi per più tempo di quanto non si aspetti il mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X