BlueIndex, giovedì da dimenticare per Mediolanum e le altre

A
A
A
di Maria Paulucci 21 Ottobre 2011 | 14:39
Commento delle performance del 20 ottobre 2011

Come volevasi dimostrare. Prima del rimbalzo di venerdì 21 ottobre, i 40 titoli quotati sui listini mondiali, appartenenti a banche e istituzioni finanziarie, inclusi nel BlueIndex hanno dovuto fronteggiare un giovedì rosso fuoco.

Le azioni del risparmio gestito di Piazza Affari, dove il 20 ottobre il Ftse Mib ha archiviato la seduta con un -3,78%, fanno da cartina di tornasole. Giovedì Azimut ha perso il 4,23%, Banca Generali il 4,17%. Mediolanum è stato il peggiore del settore, con un -6,64%.

In piena stagione delle trimestrali, in Italia il mercato attende i risultati delle tre società. Quelli di Azimut si conosceranno non prima del 10 novembre, poco dopo il gruppo Mediolanum (9 novembre). Aprirà il giro, il 7 novembre, Banca Generali.

Altrove non è andata meglio. Sul fondo del BlueIndex si sono piazzati UniCredit (-12,01%), Monte dei Paschi di Siena (-11,23%) e Intesa Sanpaolo (-9,81%). E’ andata maluccio, in Francia, Crédit Agricole (-6,67%). Bene invece Bank of NY Mellon (+3,43%), BlackRock (+2,18%), Invesco (+1,74%), Janus Capital (+1,59%), Jp Morgan (+2,73%) e Legg Mason (+1,84%). Sulla parità Goldman Sachs (+0,07%) e American Express (+0,13%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti