Saxo Bank, pionieri del white labeling

A
A
A
di Redazione 2 Maggio 2012 | 14:03
Oggi il white labeling rappresenta più della metà del business di Saxo Bank. E il broker online continua a investire sulla tecnologia per andare incontro ai bisogni sempre più specifici dei clienti…

Saxo Bank, che quest’anno celebra il suo 20 anniversario, ha fatto grandi passi avanti. Oggi la banca d’affari danese offre piattaforme di trading a più di 100 istituzioni finanziarie e il white labeling rappresenta più della metà del suo crescente business. La banca continua a investire sulle nuove tecnologie, per essere in grado di soddisfare le richieste sempre più specifiche dei clienti. Il ceo di Saxo Bank, Kim Fournais, spiega come lui e Lars Seier Christensen, co-fondatore, pensano di portare la banca ancora più in alto.

Qual è stata il successo più grande nello sviluppo della banca in questi 20 anni?

Molto del nostro sviluppo è stato guidato dal bisogno di differenziarci come piccola banca in un mercato in cui la maggior parte dei protagonisti è rappresentata da grandi istituzioni con una clientela solida. Volevamo costituire una struttura di brokeraggio con un chiaro focus sul servizio clienti e l’adozione di internet fin dall’inizio è stata una grande opportunità per raggiungere questo obiettivo. A partire dal 2000 abbiamo iniziato a ricevere richieste da grandi istituzioni finanziarie, interessate ad offrire le nostre piattaforme di trading online ai propri clienti.

Può descrivere il vostro business white label?

La nostra soluzione white label è costruita intorno ad una versione personalizzata della piattaforma Saxo Bank, brandizzata con il nome del cliente, in genere una banca autorizzata. Saxo Bank offre la tecnologia, la conoscenza e l’infrastruttura per permettere ai clienti di entrare o espandersi nel mercato del trading online. Le soluzioni white label forniscono ai clienti un’infrastruttura di back e front office integrata, gestione del rischio in tempo reale, strumenti per lo sviluppo del database clienti, servizio dedicato e strategie per avere successo sul mercato.

Quanto è importante il vostro business white label?

Forniamo piattaforme di trading a più di 100 istituzioni finanziarie e il white label rappresenta quasi la metà del nostro business. Questo è il motivo  per cui di recente abbiamo aumentato il focus sul segmento istituzionale e incrementato il numero di clienti a livello globale. La piattaforma multi asset di Saxo Bank e l’accesso che questa fornisce a un grande numero di mercati sono caratteristiche chiave per questo segmento di clientela.

Quali sono le sfide principali per voi e i vostri clienti white label oggi?

La sfida per il settore del trading è data dall’aumento delle aspettative dei clienti e la contemporanea diminuzione dei margini di profitto.

Come può il mercato affrontare questa sfida?

L’obiettivo principale è rendere soddisfatti i clienti, continuando a investire in tecnologia per andare incontro ad una domanda più sofisticata. La prossima generazione di trader vuole essere in grado di vedere posizioni, ordini aperti, leggere news, realizzare grafici semplici o visualizzare lo status del proprio conto sempre e ovunque, e ricevere consigli e idee dai propri pari, come una comunità di altri trader e investitori, piuttosto che dagli advisor finanziari tradizionali. Inoltre, gli investitori non richiedono solo più informazioni, ma anche una qualità superiore che permetta loro di eseguire il trade perfetto. La priorità per ogni azienda che si occupa di trading e investimenti è quindi lo sviluppo di una piattaforma intelligente che accresca il valore e la rilevanza delle informazioni disponibili per gli utenti.

Quali sono le informazioni cruciali?

I clienti desiderano più trasparenza. La grande quantità di informazioni di qualunque natura, comprese quelle non pubbliche, sta diventando meno attrattiva e sta obbligando coloro che partecipano al mercato ad ampliare continuamente le proprie conoscenze. Saxo Bank ha assunto un ruolo attivo per portare nel settore qualità e piena trasparenza anche sui mercati OTC, pubblicando, per esempio dati relativi al mercato delle opzioni forex Otc tre volte al giorno su TradginFloor.com.

Le informazioni pubblicate includono le volatilità At The Money, che mostra i cambiamenti di volatilità delle coppie di valute, 25-Delta Risk Reversal, che è il parametro più utilizzato nel valutare l’andamento del mercato, ma anche indici di volume OTC, basati sull’attività di negoziazione interbancaria di opzioni Fx Otc, e una vasta gamma di altre caratteristiche. Abbiamo iniziato anche a segnalare i nostri volumi di trading su cfd (Contract for Difference) tramite la piattaforma di reporting Markit BOAT. Pubblichiamo, inoltre, il nostro slippage storico su ordini stop su FX su saxobank.com. Le informazioni sullo slippage danno i dettagli della performance di Saxo Bank nell’applicare l’ordine stop sulle principali coppie di valute.

Nell’ottobre 2011, abbiamo iniziato a pubblicare le FX Open Positions su TradingFloor.com. Il modulo fornisce una fotografia delle posizioni su FX aperte su 10 principali coppie di valute, consentendo agli utenti l’accesso allo storico delle posizioni. Infine, Saxo Bank ha di recente lanciato su TradingFloor.com uno strumento di correlazione Forex che consente di visualizzare graficamente le relazioni tra i prezzi, tra prezzi ed esposizioni, e tra esposizioni e le principali coppie di valute. Il nuovo tool ha lo scopo di aiutare i clienti a esplorare le proprie idee e decisioni in un ambiente virtuale in continuo cambiamento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti