Unicredit valorizza i suoi immobili ma apre sottotono in borsa

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 26 Maggio 2017 | 09:15

UNICREDIT SIGLA ACCORDO IN CAMPO IMMOBILIARE – Unicredit sotto i riflettori a Piazza Affari, dopo l’annuncio dell’accordo siglato tra Sistemia, Yard, It Auction e Unicredit Subito Casa (la società di intermediazione mobiliare del gruppo) “per la commercializzazione e la valorizzazione del patrimonio immobiliare rimpossessato, riveniente da contratti di leasing risolti e tornati nella disponibilità di Unicredit Leasing in Italia”.

PORTAFOGLIO DA VALORIZZARE DA 1,5 MILIARDI – I quattro operatori, spiega una nota, sono stati individuati “tramite un’approfondita selezione che ha coinvolto i migliori player del settore immobiliare B2B, valutati sulla base delle caratteristiche di promozione, velocizzazione e valorizzazione degli asset proposti in vendita”. Il portafoglio comprende immobili di vario genere: industriale, commerciale, uffici, turismo e residenziale per un valore, al lordo delle rettifiche, di circa 1,5 miliardi di euro.

TITOLO IN MODESTO CALO IN AVVIO DI SEDUTA – “La promozione, la valorizzazione e la vendita degli asset immobiliari rimpossessati – precisa la nota – costituiscono parte dell’attuale strategia di Unicredit Leasing di cessione di asset “non core”, finalizzata alla riduzione dei contratti Npe (Non performing exposure) derivanti da contratti di leasing finanziario”. Dopo i primissimi scambi di giornata il titolo Unicredit a Piazza Affari scambia attorno a 16,71 euro per azione, in calo dello 0,48%, con oltre 700 mila pezzi già passati di mano.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, l’immobiliare tiene duro

Top 10 Bluerating: Bmo al top nell’immobiliare

Mercati, il 2021 dell’immobiliare

NEWSLETTER
Iscriviti
X