Forex: Cipro chiede aiuto, resta l’avversione al rischio

A
A
A
di Redazione 26 Giugno 2012 | 10:11
Secondo Saxo Bank ci sarà bisogno di ulteriori dati deludenti o di rallentamento dell’economia prima di…

Ecco la view sul mercato forex da parte di Saxo Bank
 

EURUSD
Ieri l’Europa ha raggiunto quota cinque: anche Cipro ha fatto richiesta alla UE per ricevere aiuti finanziari per il suo sistema bancario in difficoltà a causa dell’elevata esposizione alla Grecia. Si tratta di una “piccola cifra” pari a 6 mld di euro, ma la notizia è che i paesi richiedenti aiuto sono diventati cinque: Irlanda, Grecia, Portogallo, Spagna e Cipro. Con questa notizia non ho dubbi circa il mantenimento dello scenario di avversione al rischio, pur non prevedendo un crollo drammatico delle borse nelle prossime settimane (a meno che vi sia uno scenario di spaccatura dell’euro). Ieri il presidente Obama ha chiamato Mario Monti per informarsi sulle prospettive dell’eurozona a pochi giorni dal consiglio europeo: Obama segue con attenzione l’impegno del governo italiano per facilitare il consenso in Europa sulle politiche per la crescita e la stabilizzazione del mercato dei titoli di debito pubblico. E’ vero che giovedì e venerdì vi sarà il consiglio europeo e questo potrebbe dare delle speranze agli investitori, ma credo che avremo bisogno di ulteriori dati deludenti o di rallentamento dell’economia (quindi stress sui mercati borsistici) prima di vedere delle manovre da parte dei policy makers. E ciò vale anche per gli Stati Uniti. Ieri il mercato FX è stato poco mosso, ma stamane ci sono stati degli acquisti su euro e sulle valute tendenzialmente propense al sentiment di mercato positivo (es. sterlina). Sul cambio eurusd mantengo la visione di vendita sui rally: la prima area di venditori si trova in area 1,2550/60 (con stop sopra 1.2585); compratori si trovano invece a 1,2494 e 1,2442.
 

JPY
Dopo l’indebolimento dello yen osservato sul mercato nelle ultime sedute di settimana scorsa, ieri ci sono state delle vendite in area 100,15 (su eurjpy) da parte di real money; mentre su usdjpy ci sono stati degli acquisti da parte di trader veloci. Il rally su usdjpy è destinato ad essere limitato poiché gli esportatori continueranno a vendere fino a fine mese. Pertanto sia su eurjpy che su usdjpy questi sono livelli interessanti di vendita con obiettivo di breve periodo. Probabilmente in area 79,40 ci sono gli importatori che sono disposti ad acquistare dollari che quindi mantengono la coppia in un movimento laterale tra 79,00 e 80,65. Se credete in un recupero dell’euro, allora aspettate a vendere eurjpy, altrimenti l’area 100 offre già opportunità, ma non dimenticate che sopra a 102 la configurazione non sarebbe più a ribasso.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Saxo bank e B.Generali, matrimonio d’eccellenze

Saxo Bank prende BinckBank per 424 milioni

Quel polo del trading online

NEWSLETTER
Iscriviti
X