Mosca-Portofino, un giro di Rolex. I russi spendono nel real estate italiano

A
A
A
Daniel Settembre di Daniel Settembre 26 Luglio 2012 | 08:46
Secondo uno studio di Wiish che conferma la tendenza degli stranieri a investire in Italia, ammonta a circa 120 milioni di euro…

TREND CONFERMATO – Ammonta a circa 120 milioni di euro l’investimento che acquirenti stranieri sono disposti a compiere in operazioni immobiliari nel primo semestre del 2012 a Portofino, confermando il trend che vede gli immobili di pregio italiani al centro degli interessi di compratori stranieri. A dirlo uno studio di Wiish, holding di investimento che dal 1997 opera nella pianificazione e nello sviluppo di iniziative di valore, dallo sviluppo di immobili di pregio, a quello di resort e servizi di ospitalità. “Tra gli immobili più richiesti dagli acquirenti stranieri più facoltosi”, ha commentato Martino de Rosa, presidente e amministratore delegato del gruppo, che attraverso la controllata Iin – IN Italian International Network – presidia il settore immobiliare, “al primo posto sicuramente le ville con vista mare ed annesso posto auto, non troppo distanti dal centro abitato”.

L’IDENTIKIT DELLO STRANIERO – Ma qual è il profilo degli stranieri che puntano sul real estate made in Italy? Wiish spiega che “si può trovare la coppia di norvegesi, residenti a Singapore, a caccia di luce e privacy a Santa Margherita Ligure o il manager russo che vuole trasferirsi in pianta stabile in provincia di La Spezia e desidera un grande giardino per proteggere la propria privacy; l’imprenditore kazaco disposto a pagare fino a 30 milioni di euro per una villa con acceso diretto al mare a Paraggi o l’imprenditore russo che, con un budget di circa 18 milioni di euro, cerca una villa attorno a Portofino. C’è poi l’amministratore delegato di un’importante società britannica disposto a spendere 20 milioni di euro per un immobile di 350 metri quadri e lo scrittore inglese che vuole abitare in Italia e cerca una villa vista mare, con piscina, almeno sei camere da letto e l’aeroporto nelle vicinanze.  E, ancora, l’uomo d’affari russo che desidera una villa dotata di almeno due dependance per gli ospiti”.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Lemanik al top nell’immobiliare globale

Mercati, la trasformazione del premio al rischio nel real estate

La trasformazione del premio al rischio nel real estate: la segmentazione del mercato

NEWSLETTER
Iscriviti
X