Prelios al rush finale, ricevute due offerte

A
A
A
di Redazione 20 Settembre 2012 | 07:00
A contendersi il gruppo immobiliare sono la cordata Feidos e il gruppo americano Fortress Investment, che…

DUE OFFERTE PER PRELIOS – La cordata Feidos e il gruppo americano Fortress Investment hanno presentato due offerte per il riassetto di Prelios. A ufficializzre la notizia è stato lo stesso gruppo immobiliare, precisando che le offerte “confermano il percorso delineato dalla società per il rilancio delle prospettive di sviluppo industriale, che prevede il rafforzamento patrimoniale – compresa la ricapitalizzazione funzionale anche all’ingresso di nuovi soci – e il riequilibrio della struttura finanziaria complessiva, anche attraverso il coinvolgimento dei soggetti finanziatori”.

LE PRIME INDISCREZIONI –
Secondo le prime indiscrezioni, la proposta inviata dalla Feidos del manager Massimo Caputi, ex-fondatore di Idea Fimit sgr, punterebbe su un aumento di capitale da 175 milioni di euro cash e, tra le opzioni sul tavolo, ci sarebbe anche quella di allargare l’attuale patto di sindacato che controlla Prelios. Caputi è affiancato ad un gruppo di investitori fra i quali l’imprenditore Roberto Haggiag, uomo d’affari attivo nel settore immobiliare e cinematografico oltre ad essere socio e consigliere di Camfin. Quanto a Fortress, il gruppo, assistito da Mediobanca, avrebbe messo sul tavolo un piano che, oltre all’iniezione cash (60-70 milioni), coinvolgerebbe le sue attività italiane attraverso il conferimento delle sue controllate Italfondiario, attiva negli Npl, e Torre sgr, che dovrebbe secondo il piano sposarsi con Prelios sgr. Le offerte, comunica Prelios, saranno esaminate nmel corso del cda che si terrà nei prossimi giorni, probabilmente il 26 settembre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti