La Spagna pronta a chiedere aiuti. E lo spread risale

A
A
A
Avatar di Redazione 26 Settembre 2012 | 08:13
Ad appensantire le Borse europee oggi anche l’intervista di Monti alla Cnn in cui ha escluso una sua futura ricandidatura alle elezioni politiche…

RAJOY APRE AGLI AIUTI – La Spagna è pronta a chiedere un nuovo salvataggio per il paese, se i costi di finanziamento resteranno a lungo troppo alti. Lo ha detto il premier, Mariano Rajoy, in un’intervista al Wall Street Journal, in cui ha anche annunciato la creazione di un nuovo organismo di monitoraggio del deficit, alla luce delle nuove riforme strutturali che saranno varate questa settimana.Il premier spagnolo sottolinea che se i tassi di interesse sul debito resteranno “troppo alti troppo a lungo vi posso assicurare al 100% che chiederò questo salvataggio”.

LO SPREAD RISALE
– E oggi le Borse hanno aperto in negativo appesantite dalle continue incertezze non solo della Spagna, ma anche della Grecia. Ieri Jorg Asmussen, membro del direttorio della Bce, ha paventato l’ipotesi che Eurotower non partecipi ad una eventuale ristrutturazione del dbito di Atene. Lo spread Btp-Bund questa mattina è risalito fino a 370 punti base rispetto alla chiusura di ieri a 352 pb, con il rendimento del decennale che si porta al 5,19%.

ALTRE PRESSIONI – Ad appesantire i mercati finanziari anche l’intervista di Mario Monti alla Cnn nella quale ha voluto ribadire l’intenzione di chiudere il suo mandato con le prossime elezioni. Ma anche la dichiarazione del presidente della Federal Reserve di Philadelphia, Charles Plosser, sulla probabile inefficacia del nuovo piano di quantitative easing (stimolo monetario) implementato dalla Fed durante il suo ultimo incontro. Il nuovo stimolo monetario probabilmente, secondo Plosser, danneggerà l’istituto centrale americano.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Crisi, lo spread tifa per un governo

I 5 fondi che hanno ucciso la crisi

Fondi di investimento, NN IP: nuovo comparto green a short duration

Asset allocation, una nuova scommessa sugli emergenti

Reclutamento, i magnifici 7 di Bnl-Bnp Paribas LB

Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

Investimenti: la microfinanza come asset class alternativa

Mercati, gli effetti delle trimestrali

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti: come essere pronti a gestire una crisi

Un poker di abusivi e una vecchia conoscenza…

Consulenti, 8 consigli per non impazzire in ufficio

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini delle imposte dirette

La crisi 2008-2014 ha schiantato l’Italia, il reddito d’inclusione non basterà da solo

P2P lending, l’ultima minaccia dei prestiti multipli

Altro che luce in fondo al tunnel: i fallimenti aumentano

Slovenia: delude l’asta dei titoli di Stato, cresce l’allarme sulle banche

Santader Uk mette le mani avanti

Moody’s pessimista: tagliate le stime sul Pil dell’Italia

A Singapore è più bello fare il banchiere

Moody’s e Fitch promuovono l’Italia con riserva

Crisi Europa: Moody’s ci vede chiaro(scuro)

Swiss and Global riduce l’esposizione azionaria

G20, accordo ancora lontano

Draghi: ridurre dipendenza da agenzie di rating

Fed più vicina al quantitative easing

La ripresa? Ricetta in 5 punti

Patto di stabilità Ue, Mussari (Abi): non siamo soddisfatti

La Fed pronta a comprare bond ma su scala ridotta. E il dollaro sale

Nuova riforma vigilanza si parte dal 2011

Ue, Consiglio straordinario ministri esteri

Bini Smaghi, “non è il momento di tassare le banche”

Merkel, priorità tassa sui mercati finanziari

Ti può anche interessare

Top 10 Bluerating: MSIM, vittoria a stelle e strisce

Le classifiche esclusive di Bluerating dedicate ai migliori prodotti del risparmio gestito disponibi ...

Julius Baer, crolla l’utile

Scatta il momento dei bilanci in casa Julius Baer. La banca svizzera di gestione patrimoniale ha com ...

Germania, 50 miliardi contro la crisi

Le sirene dell’allarme recessione stanno suonando in Germania. Infatti, dopo il calo dell̵ ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X