Promotori finanziari, parla l’a.d. di Borsa Italiana

A
A
A
di Maria Paulucci 10 Ottobre 2012 | 12:30
Raffaele Jerusalmi a BLUERATING: il 2013 potrebbe essere l’anno della ripresa (delle ipo). Intanto, Piazza Affari…

IL RITORNO DELLE IPO – La media non è di quelle esaltanti: due quotazioni in due anni, una all’anno. La prima, Salvatore Ferragamo, nel giugno del 2011; la seconda, sempre settore moda, è quella di Brunello Cucinelli, nell’aprile del 2012. E il 2013? C’è già chi parla di svolta. Nell’attesa, alle società affamate di finanziamenti e solo parzialmente saziate dalle banche Borsa Italiana – in collaborazione con il ministero dell’Economia, Confindustria, Associazione bancaria italiana (Abi) e Università Bocconi – offre un’alternativa. Si chiama Elite ed è una piattaforma di servizi integrati lanciata in primavera e pensata per aiutare le piccole e medie imprese a realizzare progetti di crescita. Tradotto: per mettere in contatto le aziende dotate di specifici requisiti con i potenziali finanziatori. Oggi Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana, è intervenuto a un evento al numero 6 di Piazza Affari per presentare le novità di Elite. Ma con BLUERATING non ha parlato solo di questo.

Com’è, oggi, il bilancio di Elite?
Molto positivo. Oggi, 10 ottobre, sono entrate nella piattaforma 33 aziende. Le prime 30, che hanno raggiunto Elite ad aprile, stanno dimostrando con l’andamento dei loro risultati di essere effettivamente imprese eccellenti. E riusciranno – lo speriamo – a far crescere ulteriormente i loro numeri in futuro.

Sul fronte delle ipo, lei quando vede il punto di svolta?
Io credo che Elite sia anche un percorso culturale. Ritengo che a un certo punto molte di queste società prenderanno in considerazione anche l’opportunità di accedere direttamente al mercato dei capitali attraverso la quotazione in Borsa. Non è l’unica finalità di questo progetto, ma sicuramente ci aspettiamo che aiuti e sicuramente un numero maggiore di società potrebbe avvicinarsi con più fiducia e meno diffidenza in generale al mercato dei capitali, anche attraverso la quotazione.

Leggi il resto dell’intervista sul numero 36 di soldi&bluerating, che sarà in edicola giovedì 18 ottobre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti