Azimut, raccolta alla grande

A
A
A
di Andrea Telara 12 Giugno 2017 | 15:32
Nel mese di maggio, la società fondata da Pietro Giuliani e guidata da Sergio Albarelli ha registrato flussi netti positivi per 411 milioni di euro, circa 270 milioni al netto del consolidamento della nuova controllata australiana Mtp.

Maggio sprint per Azimut. Il gruppo fondato da Pietro Guliani ha registrato nel mese scorso una raccolta netta positiva per 411 milioni milioni di euro, portando così la raccolta netta da inizio anno a 2,9 miliardi di euro. Il dato di raccolta ha beneficiato del consolidamento di Mtp, l’ultima società di consulenza finanziaria in Australia entrata a far parte della controllata del gruppo AZ NGA. Al netto del consolidamento delle masse da quest’ultima, il gruppo Azimut ha conseguito comunque nel mese di maggio una raccolta netta positiva di circa 270 milioni di euro. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato siè invece attestato, sempre a fine maggio a 46,8 miliardi di euro, di cui 38 miliardi fanno riferimento alle masse gestite. Sergio Albarelli (nella foto), ceo del Gruppo, ha commentato: “Il dato della raccolta di maggio è l’esito di un’attività strategica volta per migliorare la qualità degli asset in portafoglio, che ha visto anche la riallocazione di numerose posizioni in pronti contro termine verso soluzioni più efficienti e risente negativamente del disinvestimento di alcuni clienti istituzionali a bassa marginalità. La crescita del nostro gruppo nel mese è stata sostenuta anche dalle attività all’estero, che hanno ormai raggiunto oltre il 20% delle masse totali in gestione, divenendo un elemento fondamentale del nostro sviluppo.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un finanziamento per il “made in Italy”

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

Azimut, shopping nella dermocosmesi

NEWSLETTER
Iscriviti
X