Fisco e calcio, un rapporto complicato

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Giugno 2017 | 17:30

RONALDO ACCUSATO DI EVASIONE FISCALE – Calcio e fisco non sono sempre andati d’accordo: se il ricordo dei guai avuti da Armando Maradona col fisco italiano è ormai affidato ai libri di storia, è di questi giorni la notizia che anche Cristiano Ronaldo è stato accusato di evasione fiscale, in questo caso dal fisco spagnolo che sospetta che il campione del Real Madrid abbia utilizzato conti offshore delle Isole Vergini britanniche per evadere ricavi per 14,7 milioni di euro legati a pagamenti dei diritti d’immagine nel periodo 2011-2013.

QUELLE HOLDING OFFSHORE – L’indiscrezione non trova per ora conferme ufficiali né alcun commento da parte del calciatore o del suo staff, ma giunge a distanza di alcuni mesi dalla pubblicazione di una serie di documenti da parte del settimanale El Mundo che avevano rivelato come una serie di holding offshore facessero capo a vari giocatori, tra cui lo stesso Ronaldo.

ANCHE MESSI E NEYMAR NEI GUAI – Poche settimane fa erano stato l’argentino Lionel Messi (condannato a 21 mesi per aver evaso 4,1 milioni di euro) e il brasiliano Neymar, entrambi del Barcellona, a finire sotto i riflettori sempre per vicende di presunta evasione fiscale. Ronaldo è ad oggi l’atleta meglio pagato al mondo secondo Forbes che stima che il calciatore abbia guadagnato 93  milioni di dollari solo negli ultimi 12 mesi. Tra il 2011 e il 2013 Ronaldo avrebbe dichiarato un reddito annuo di 11,5 milioni di euro, a fronte di una cifra che si sarebbe in realtà avvicinata ai 43 milioni di euro

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cristiano Ronaldo positivo al Covid-19. E in Borsa la Juventus ne risente

Calciomercato: Juventus a un passo da Cristiano Ronaldo, titolo vola in borsa

Cristiano Ronaldo esorta i follower a fare trading

NEWSLETTER
Iscriviti
X