Aumento Banco Santander, la lista dei potenziali collocatori si allunga

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi14 giugno 2017 | 19:34

BANCO SANTANDER VALUTA COLLOCATORI – Si allunga la lista delle banche che dovrebbero essere state contattate dal Banco Santander per sottoscrivere il programmato aumento da 7 miliardi di euro legato alla recente acquisizione di Banco Popular Espanol (e alla connessa necessità di procedere a svalutazioni per altri 7,9 miliardi). Aumento che al momento vede Citigroup e Ubs come global coordinator.

DENTRO ANCHE INTESA SANPAOLO, MEDIOBANCA E UNICREDIT? – Secondo le ultime indiscrezioni della partita dovrebbero far parte Credit Suisse Group e Deutsche Bank, oltre a Barclays, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria (Bbva), Hsbc Holdings e CaixaBank. La decisione non è stata comunque ancora presa visto che l’operazione dovrebbe partire a luglio, hanno segnalato alcune fonti all’agenzia Bloomberg. Tra le banche italiane ci si aspetta che possano far parte del consorzio di collocamento Intesa Sanpaolo, Mediobanca e UniCredit (tanto più che Banco Santander era stata una delle banche del consorzio di collocamento dell’aumento da 13 miliardi di UniCredit lo scorso febbraio).

COMMISSIONI INTERESSANTI PER IL CONSORZIO – Mediamente quest’anno gli aumenti di capitale bancari (che hanno già raccolto 37 miliardi di euro) hanno visto la partecipazione di una dozzina di istituti ai consorzi di collocamento, ma nel caso dell’aumento di Deutsche Bank da 8 miliardi erano 32 gli advisor incaricati e il Banco Santander potrebbe propendere a sua volta per una rosa molto ampia. La commissione che l’istituto spagnolo potrebbe concedere dovrebbe aggirarsi, secondo Bloomberg, attorno all’1,5%.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

Azimut, Anima e FinecoBank: risparmio gestito sotto i riflettori a Milano

AZIMUT APPENA SOTTO I 19 EURO – Azimut in lieve rialzo a Piazza Affari, dove il titolo oscilla ...

Sfida contro il tasso zero

Foà (AcomeA) spiega le strategie di un fondo con obiettivo di breve termine e basse commissioni ...

Anasf tra i fuoriclasse

Una borsa di studio per sostenere lo sviluppo degli studenti con alto potenziale e far crescere una ...