Blueindex: a tener banco è sempre la crisi bancaria italiana

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 19 Giugno 2017 | 09:56

GAM E AZIMUT FESTEGGIANO – Gam Holding e Azimut hanno chiuso nel migliore dei modi la settimana, con rialzi superiori al 2% che le hanno riproiettate ai vertici della classifica quotidiana del Blueindex. Alle loro spalle Banca Generali e Banca Mediolanum si aggiudicano la terza e la quarta piazza con guadagni di oltre l’1,5% ciascuna.

BANCO BPM IN AFFANNO – L’inversione di rotta di molti titoli bancari sul listino di Milano dopo un avvio positivo, colpisce invece Banco Bpm che perde a fine giornata oltre 2 punti, risultando il peggiore componente del Blueindex e l’unico ad aver accusato più di un punto di perdita a fine seduta.

FARI PUNTATI SU CRISI BANCARIA – Mentre ancora si cerca una soluzione di sistema per il salvataggio di Bpvi e Veneto Banca (che secondo alcuni analisti potrebbero alla fine essere rilevate da Intesa Sanpaolo, magari previa ripartizione degli oneri che la Commissione Ue chiede vengano addossati agli investitori privati prima di concedere una ricapitalizzazione precauzionale), il decreto approvato dal governo venerdì che proroga il termine di scadenza delle obbligazioni subordinate emesse da una banca che abbia chiesto di accedere a una ricapitalizzazione precauzionale possa evitare che Veneto Banca debba rimborsare il 21 giugno prossimo un bond da 85 milioni di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

NEWSLETTER
Iscriviti
X