Unicredit sottotono nonostante Pioneer e Yapi Kredi

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 23 Giugno 2017 | 15:40

UNICREDIT SOTTOTONO, IL 3 LUGLIO CLOSING PER PIONEER – Unicredit in calo dello 0,76% a 15,73 euro quando sono passati di mano 5,7 milioni di azioni a inizio pomeriggio a Piazza Affari. Per l’istituto guidato da Jean-Pierre Mustier, che il prossimo 3 luglio finalizzerà la cessione di Pioneer Asset Management al gruppo Amundi per un controvalore di 3,545 miliardi, si avvicina la realizzazione di una plusvalenza di 2,2 miliardi che migliorerà il Cet1 dell’istituto di 78 punti base, innalzando il coefficiente patrimoniale al 12,23%.

YAPI KREDI CEDE CREDITI IN SOFFERENZA – Sempre Unicredit ha poi segnalato come la controllata turca Yapi Ve Kredi Bankasi abbia raggiunto una transazione con un gruppo di società di asset management per la cessione di un portafoglio di crediti in sofferenza per un importo complessivo di 518 milioni di lire turche(circa 132 milioni di euro). La cessione, che rientra nella strategia di Unicredit di ridurre le esposizioni deteriorate, non ha impatto sul rapporto tra esposizioni deteriorate/totale crediti lordi, essendo Yapi Kredi valutata al patrimonio netto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Tutti gli uomini (e le donne) della nuova Amundi

Classifiche Bluerating: Pioneer in testa tra gli azionari America Latina Large & Mid Cap

Unicredit: le novità su Pioneer non bastano a evitare il rosso

NEWSLETTER
Iscriviti
X