Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi26 giugno 2017 | 13:58

ANCHE MPS SI SBLOCCA – Dopo che si è risolva la vicenda delle due ex banche popolari venete Bpvi e Veneto Banca, ricorrendo a una liquidazione “ordinata”, anche il salvataggio di Mps si è sbloccato. Secondo quanto ha annunciato stamane il vicedirettore generale di Banca d’Italia, Fabio Panetta, la ricapitalizzazione precauzionale di Mps da parte dello stato avrebbe ormai ottenuto il consenso delle autorità europee.

ATLANTE VA AVANTI SUGLI NPL – “Per Mps l’operazione è chiusa” ha confermato Panetta parlando coi giornalisti, mentre il responsabile dela Vigilanza, Carmelo Barbagallo, ha aggiunto: “siamo arrivati alla fine, manca solo il consenso formale della Dg competition, dubbi non ce ne sono”. La sequenza delle due notizie non è casuale: a impedire il via libera alla procedura per iniettare 6,6 miliardi di mezzi pubblici in Mps era lo stallo sulla vendita di 27 miliardi lordi di Npl dopo il ritiro di Italfondiario e Credito Fondiario dalle trattative, ma ora anche questa pregiudiziale è caduta.

SOFFERENZE POTREBBERO ESSERE VALUTATE IL 23% – A procedere all’acquisto (della tranche mezzanine e junior, ndr) sarà infatti il solo fondo Atlante che utilizzerà i residui 1,65 miliardi di euro in cassa: “l’operazione di cartolarizzazione è possibile anche grazie al fatto che Atlante userà anche i fondi che avrebbe messo per le banche venete, con piena soddisfazione delle autorità europee” ha infatti sottolineato Barbagallo. Da notare che se il fondo Atlante utilizzerà l’intera cassa a disposizione potrebbe rilevare circa 7 miliardi di Npl pagandoli l’equivalente del 23% circa del valore lordo di libro. Sarà il prezzo giusto?


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, il wealth management le fa ricche

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Ti può anche interessare

Gli investimenti sono (non solo) un gioco

Un gioco che nasce dalla collaborazione tra Consob e Università di Trento ...

Il “buy” del consulente – 19/09/18, da Digital Magics a Poste Italiane

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...

Consob, 3 segnalazioni e un comun denominatore

A pesare è svolgimento nei confronti del pubblico italiano dei servizi e delle attività di investi ...