Banca Carige sotto i riflettori, oggi Cda determinante per cartolarizzazione Npl e aumento

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi3 luglio 2017 | 11:38

BANCA CARIGE IN DECISO RECUPERO – Avvio di settimana sugli scudi per il titolo Banca Carige, che a Piazza Affari sale dell’8,5% a 20,37 centesimi di euro per azione (poco più della metà del valore di 12 mesi fa) con 6,5 milioni di pezzi passati di mano nel giorno in cui si riunisce il Cda dell’istituto ligure cui parteciperà il nuovo Ceo, Paolo Fiorentino. Una riunione chiave perché dovrebbe essere definita la strategia da adottare sia per la dismissione degli Npl (in settimana è prevista la cartolarizzazione di un portafoglio da 938 milioni di euro lordi, che secondo rumor verrebbero ceduti al 31% del nominale), sia in relazione all’ammontare dell’aumento di capitale.

OGGI IL CDA FA IL PUNTO – Il piano messo a punto dal precedente Ceo, Guido Bastianini, dopo la cartolarizzazione attesa in questi giorni prevedeva lo scorporo dei rimanenti 2,4 miliardi di Npl ad un veicolo ad hoc, le cui azioni sarebbero state assegnate direttamente agli azionisti della banca e un aumento di capitale da 450 milioni, aumentabile tramite conversione in azioni di bond Tier1 e Tier2 per ulteriori 160 milioni. Il piano non ha tuttavia incontrato il favore di Vittorio Malacalza, azionista di riferimento dell’istituto ligure con il 17,58% del capitale, che ha sfiduciato e sostituito Bastianini e il Cfo della banca.

LA MISSIONE DI FIORENTINO – Così Fiorentino per i 2,4 miliardi di Npl starebbe pensando di affidarne la gestione ad una struttura “ad hoc” ma interna, procedendo per intanto ad eventuali cessioni di immobili (il patrimonio immobiliare dell’istituto è stimato tra i 700 milioni e il miliardo) e di partecipazioni “non strategiche” (come la quota eccedente il 3% di Banca d’Italia e quella in Autostrada dei Fiori) per reperire mezzi freschi. Non è esclusa anche la cessione della  controllata Cesare Ponti, attiva nel settore del private banking. Il ricavato delle cessioni potrebbe servire a diminuire l’ammontare dell’aumento di capitale rispetto ai 600-800 milioni di cui si era parlato nelle ultime settimane.  Vittorio Malacalza, infine, chiederebbe una soluzione che consenta il rilancio della banca: riuscirà Fiorentino nella quadratura del cerchio? Piazza Affari sembra crederlo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Carige, il destino nei piccoli azionisti

Carige come la bella di Torriglia: spunta uno spasimante californiano

Carige, la Bce preme per una soluzione

Carige, spuntano le alternative a BlackRock

Carige, investitori misteriosi dietro a BlackRock

Carige, BlackRock detta le sue condizioni

Carige, le offerte di Pasqua

Banca Carige rilancia sul private

Sette pretendenti per Carige

Carige, servono altri 500 milioni

Carige, in arrivo bond miliardario

Carige, Mustier di Unicredit ci fa un pensiero

Carige, Padoan: il governo fa i conti con la realtà

Carige, spuntano le telefonate di Conte nel salvataggio di stato

Carige, terremoto ai vertici

Mei corre per Banca Carige

Assogestioni è l’ago della bilancia di Carige

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Credito Fondiario prende un portafoglio di Npl da Banca Carige

Banca Carige, trattativa in esclusiva con Chenavari per Creditis

Carige, aumento di capitale da 1 centesimo (per azione)

Banca Carige taglia 120 filiali e 1.000 dipendenti

Piazza Affari, occhio a Banca Carige, Unipol e Banca Mediolanum

Banca Carige: trimestrale con luci ed ombre, il titolo perde quota in borsa

Banca Carige tira il fiato, attende indicazioni su esuberi

Banca Cesare Ponti non è più in vendita

Banca Carige continua a correre a Piazza Affari

Banca Carige parte bene, poi tira il fiato

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Piazza Affari chiude in calo, tra petrolio in rialzo e banche sotto esame

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

Paolo Fiorentino è il nuovo numero uno di Banca Carige, ma il titolo cala in borsa

Ti può anche interessare

Flat tax e debito, Tria in trincea

Sono dichiarazioni decisamente prudenziali quelle rilasciate dal ministro dell’economia Giovan ...

Poste Italiane a caccia di giovani consulenti

Poste Italiane punta al rafforzamento della rete di consulenti finanziari scommettendo sui giovani p ...

Ecco perché gli investitori puntano sui real asset

Il 51% delle compagnie assicurative e il 37% dei dirigenti dei fondi pensione prevedono di aumentare ...