Banca Carige parte bene, poi tira il fiato

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Luglio 2017 | 13:17

CARIGE ANCORA SOTTO I RIFLETTORI – Banca Carige avanti tutta, ma poi sul titolo scattano prese di profitto: così dopo un massimo intraday a 27,18 centesimi per azione a metà giornata il titolo oscilla sui 25,36 centesimi, lo 0,24% in più di ieri, con volumi già superiori ai 32,3 milioni di pezzi. Una reazione giustificata dall’annuncio di un aumento di capitale di importo (500 milioni) inferiore rispetto a quello che il mercato temeva (700 milioni), grazie alla decisione di procedere parallelamente alla cessione di Creditis, della piattaforma di gestione degli Npl e di un portafoglio di otto immobili.

PER ORA NESSUN NUOVO SOCIO IN VISTA – Una ricapitalizzazione che resta peraltro molto diluitiva, visto che l’attuale capitalizzazione dell’istituto ligure supera di poco i 211 milioni di euro. Quanto all’evoluzione del capitale sembra prematuro ipotizzare nuovi sconvolgimenti: il socio di riferimento, Vittorio Malacalza, col 17,588% (partecipazione per la quale aveva investito in tutto 263,5 milioni, subendo una minusvalenza latente di quasi 230 milioni), sarebbe infatti intenzionato a investire ulteriori 90 milioni per non farsi diluire e potrebbe essere imitato da Gabriele Volpi, a cui fa capo il 6% di Banca Carige e che dovrebbe sborsare altri 30 milioni.

VARATA CARTOLARIZZAZIONE NPL – Intanto l’istituto ha portato a termine la cessione di un portafoglio di crediti in sofferenza per circa 938,3 milioni di euro di valore lordo al veicolo di cartolarizzazione Brisca Securitisation Srl che ha proceduto a emettere tre classi di titoli (267,4 milioni di senior, 30,5 milioni di mezzanine e 11,8 milioni di junior). Le note sono state integralmente sottoscritte dal gruppo Carige al valore nominale di circa euro 309,7 milioni (pari a circa 33% del valore lordo dei crediti ceduti), che procederà alla cessione sul mercato dei titoli junior e mezzanine per poterli deconsolidare e richiedere le garanzie di stato (Gacs) sui titoli senior.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Carige, anni di crisi e futuro incerto

Codacons, class action contro Banca Carige

Consulenza e private banking, la svolta di Banca Carige (e Cesare Ponti)

NEWSLETTER
Iscriviti
X