Banche centrali valutano ritorno alla normalità, bond e dollaro in calo

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Luglio 2017 | 18:30

LA FED VALUTA RIDUZIONE ATTIVO DI BILANCIO – L’era del denaro a costo zero si sta avvicinando alla fine e per il mercato obbligazionario non è una prospettiva divertente. La diffusione delle minute della riunione dello scorso 8 giugno della Federal Reserve aveva infatti già confermato che il board della banca centrale Usa sta discutendo quando avviare il processo di riduzione del bilancio, anche se restano divergenza sulla tempistica.

ANCHE PER LA BCE SI AVVICINA STOP A QE – Oggi, in più, la Bce ha diffuso i verbali dell’ultima riunione sulla politica monetaria da cui si nota come anche i banchieri centrali europei stiano già valutando di eliminare l’impegno a estendere il quantitative easing (ossia gli acquisti di bond sul mercato), anche se per ora si è deciso di non prendere alcuna decisione in attesa di segnali più chiari circa una ripresa duratura dell’inflazione.

RISALGONO I TASSI SUI BTP, SPREAD ALL’1,7% – Morale: il tasso sul Btp è risalito di circa 11 basis point al 2,26% mentre lo spread col Bund stasera è attorno all’1,7%. L’euro ha recuperato sul dollaro (euro/dollaro a 1,14), penalizzato anche da dati sulla crescita dei posti di lavoro nel settore privato a giugno inferiori alle attese, e sullo yen (euro/yen a 129).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, dividendi banche: il 23 luglio la Bce decide. I campioni del dividend yield

Risparmio gestito, Bce: the day after

Mercati, Bce: un’estate di acquisti

NEWSLETTER
Iscriviti
X