Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi7 luglio 2017 | 13:36

GOLDMAN SACHS FA PRESTITI AGLI ISTITUZIONALIGoldman Sachs sta concentrandosi sempre di più sulla sfida per diventare il leader indiscusso del settore dei grandi prestiti a clienti istituzionali negli Usa, grazie anche all’utilizzo di fondi mezzanini che investono in società per le quali la banca d’affari sottoscrive prestiti a leva. Lo segnala l’agenzia Bloomberg notando come la famiglia GS Mezzanine Partners sia la “più ampia famiglia di fondi mezzanini al mondo, con oltre 30 miliardi di dollari di capitale investito a leva dal 1996% secondo Goldman Sachs.

L’IMPORTANZA DEI FONDI MEZZANINI – L’uso dei fondi mezzanini da parte di Goldman Sachs serve per convogliare capitale privato in cerca di rendimenti elevati verso Leveraged buyout (Lbo) e Management buyout (Mbo) di medie e grandi dimensioni, ricapitalizzazioni, rifinanziamenti, acquisizioni e operazioni di ristrutturazione del debito.La mossa sembra aver già dato i suoi frutti visto che la banca ha incrementato del 2,2% la propria quota di mercato ed è ora balzata in testa alla classifica dei maggiori intermediari con una quota dell’8,53% di tutti i prestiti alla clientela istituzionale, un mercato che solo negli Usa vale circa 590 miliardi di dollari in volume.

CINQUE POSIZIONI SCALATE IN UN ANNO – Lo scorso anno Goldman Sachs era solo sesta, con Credit Suisse e Bank of America Merrill Lynch ai primi due posti. Per Bank of America Merrill Lynch, quest anno quinta in classifica, si tratta di un progressive arretramento visto che la banca era risultata prima (con Jp Morgan seconda) nel 2015 e nel 2014 (con Credit Suisse seconda), dopo essere risultata seconda sia nel 2013 (quando Jp Morgan era risultata prima) sia nel 2012 (superata sempre da Jp Morgan).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Un appello a Di Maio per parlare anche di consulenza

Finanziamenti, nel 2018 piccolo è meglio

Banche, quanti tagli alle filiali

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Ti può anche interessare

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

JULIUS BAER FESTEGGIA LA SEMESTRALE – Julius Baer in gran spolvero sul listino di Zurigo, dove ...

Pimco si rafforza con due gestori

Adam Iqbal con l'incarico di executive vice president e gestore e Michael Davidson con l'incarico di ...

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

BCE, TUTTO FERMO – Nessuna nuova, buona nuova: la Banca centrale europea (Bce) conferma come p ...