Nuovo caso derivati per Jp Morgan Chase

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Gennaio 2014 | 07:24
Bvg porta Jp Morgan Chase in tribunale a Londra per un Cds che avrebbe causato oltre 200 milioni di dollari di danni. La banca si difende: la società deve criticare solo se stessa.

JP MORGAN: BVG DEVE INCOLPARE SE STESSA PER CDS – Secondo gli avvocati di Jp Morgan Chase, Berliner Verkehrsbetriebe (Bvg), la società di trasporti pubblici di Berlino, deve incolpare solamente se stessa per aver aperto un’operazione di credit default swap nel 2007, con un timing “che difficilmente avrebbe potuto essere peggiore” visto che è coinciso con la partenza della crisi finanziaria mondiale.

BVG: INDOTTI IN ERRORE NELLA VALUTAZIONE – Questa la tesi sostenuta dagli avvocati della banca statunitense nel primo giorno del processo aperto davanti a una corte di Londra secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg. Bvg ha avviato la causa chiedendo un rimborso per 204 milioni di dollari a Jp Morgan Chase sostenendo di non essere stata sufficientemente sofisticata da valutare correttamente tutti gli aspetti del contratto sottoscritto e di essere stata indotta in errore dalla stessa Jp Morgan Chase e dal suo adviser legale, Clifford Chance Llp.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X