Borse europee nervose, ma niente panico

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Febbraio 2014 | 10:14
Mattinata nervosa per le borse del vecchio continente, ma a differenza che in Asia non si registrano particolari crolli. Qualche ricopertura sui bancari sostiene Milano e Madrid

LISTINI NERVOSI MA NIENTE CROLLO – Mattinata nervosa per i listini europei, ma non critica quanto in Asia o, ieri sera, a Wall Street. Londra oscilla infatti a -0,20%, Parigi resiste a +0,05% e Francoforte limita il calo allo 0,72%. Anche meglio fanno Madrid (+0,25%) e Milano (+0,26%), che sembrano beneficiare indirettamente del “flight to quality” che sta facendo uscire rilevanti flussi di liquidità dai mercati emergenti convogliandola, in parte, sui listini sviluppati “periferici” oltre che sui relativi bond, nel tentativo di ottenere rendimenti comunque interessanti a fronte di un rischio per ora percepito come più contenuto.

BANCHE IN RECUPERO IN TUTTA EUROPA – Il paniere Eurostoxx50 oscilla a -0,14%, con Orange in affanno assieme a Danone e L’Oreal, mentre rimbalzano con decisione, dopo i tonfi di ieri, Intesa Sanpaolo, Bbva, Enel, Societe Generale, Bnp Paribas, Banco Santander, UniCredit e Munich Re.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti