Wall Street avanti piano, corre il petrolio

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 10 Febbraio 2014 | 22:03
In attesa di domani, quando Janet Yellen terrà il suo primo discorso da numero uno della Federal Reserve, Wall Street avanza poco sopra i livelli di venerdì. Corre il petrolio

WALL STREET ATTENDE LA YELLEN – Inizio di settimana prudentemente positivo per Wall Street che attende domani il primo discorso di Janet Yellen da capo della Federal Reserve. Il Dow Jones a fine giornata segna +0,05%, l’S&P500 guadagna lo 0,16%, il Nasdaq segna un rialzo dello 0,54% e le small cap del Russell 2000 terminano a +0,20%.

IL PETROLIO SFIORA I 100 DOLLARI – Tra le blue chip si mettono in luce Walt Disney, Travelers, Coca-Cola e American Express (su cui Morgan Stanley ha alzato il giudizio da “equal weight” a “overweight” con target portato da 90 a 100 dollari), mentre cedono UnitedHealth Group, Exxon, McDonald’s e Goldman Sachs. Dal canto loro i bond vedono il rendimento sul decennale scivolare sul 2,67% e quello del trentennale sul 3,65%. L’oro sale a 1.274,9 dollari l’oncia (17,2 dollari sopra i livelli di venerdì), l’argento torna a 20,06 dollari (14 centesimi di guadagno), mentre il petrolio è fissato sui 99,99 dollari al barile (2,17 dollari in più del precedente fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, i nuovi bond governativi e corporate sotto la lente

Mercati, il Btp allunga ancora la scadenza

Il Btp a 50 anni: richieste per 130 miliardi

NEWSLETTER
Iscriviti
X