Dale (BoE): rialzo tassi? Se ne parla dal 2015

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Febbraio 2014 | 11:30
Il mercato non si attende rialzi dei tassi ufficiali inglesi sino al 2015: dopo potrebbero salire al 2% entro fine 2016 senza grandi problemi per l’economista della BoE, Spencer Dale

I TASSI INGLESI SALIRANNO NON PRIMA DI UN ANNO – Fino alla primavera del prossimo anno il mercato non si attende alcun incremento dei tassi sulla sterlina, dopo di che incrementi appaiono scontati nei tassi forward fino a circa il 2% entro la fine del 2016. E “su queste basi, su queste previsioni, pensiamo che l’economia reagirà abbastanza bene” ha spiegato il capo economista della Bank of England, Spencer Dale, in un’intervista radiofonica alla Bbc.

LA STERLINA SI RAFFORZA, I GILT REGGONO – La precisazione giunge dopo che ieri il governatore della Bank of England, Mark Carney, presentando le nuove previsioni e la “guidance” dell’istituto centrale britannico aveva rassicurato i mercati che i tassi ufficiali sono destinati a rimanere sul minimo storico dello 0,5% ancora per qualche tempo, per evitare di “correre rischi con la ripresa”.  Carney aveva poi aggiunto che i futuri aumenti sarebbero comunque stati “graduali e limitati”. Stamane la sterlina si rafforza per il terzo giorno contro dollaro ed euro, mentre il tasso sui Gilt decennali scivola sul 2,78%  dal 2,82% toccato ieri pomeriggio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Crisi Covid, il modello della Grecia e gli insegnamenti per l’Italia

L’estate si avvicina, l’Europa prova a riaprire le frontiere

Austria resta off limits per chi proviene dall’Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X