Da Fannie Mae altri 6,5 miliardi per il Tesoro Usa

A
A
A

Fannie Mae chiude in utile l’ottavo trimestre consecutivo e gira al Tesoro Usa 6,5 miliardi di dividendi. In tutto sono stati distribuiti 121,1 miliardi, 5 in più degli aiuti ricevuti

Luca Spoldi di Luca Spoldi21 febbraio 2014 | 14:42

FANNIE MAE PAGA ALTRI 6,5 MILIARDI AL TESORO – Fannie Mae, emittente di mutui a tasso agevolato salvata dal Tesoro Usa con 116,1 miliardi di dollari di aiuti nel settembre 2008 assieme alla “cugina” Freddie Mac poche settimane prima del collasso di Lehman Brothers, girerà al Tesoro Americano un dividendo da 7,2 miliardi di dollari dopo aver chiuso il quarto trimestre del 2013 con un utile netto di 6,5 miliardi (il 2013 ha registrato in tutto 84 miliardi di dollari di profitti, record storico per la società), segnando l’ottavo trimestre consecutive in utile.

AZIONISTI PRIVATI SUL SENTIERO DI GUERRA – Con tale cifra il totale dei dividendi distribuiti al Tesoro Usa salirà a 121,1 miliardi, dunque 5 miliardi in più degli aiuti di stato ottenuti, senza contare che lo stesso Tesoro dispone di un altro miliardo di “privilegi di liquidazione” legati al miliardo di titoli privilegiati emessi a favore del Tesoro nel 2008. La notizia è positiva per i contribuenti americani, ma pare destinata a rinfocolare le polemiche sorte dopo che altri azionisti privati come Perry Capital e Fairholme Funds avevano promosso una causa legale contro l’accordo tra la compagnia e il Tesoro in base al quale le somme versate trimestralmente da Fannie Mae vengono conteggiate come dividendi e non come rimborsi degli aiuti ricevuti, espropriando di fatto il valore dei titoli privilegiati in mano agli altri azionisti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Oggi su BLUERATING NEWS: affare Commerz, Eurizon in Lussemburgo

Borse, BlackRock aspetta il rally

Day after Bce, titoli bancari col fiato corto

Borse‎, l’incertezza politica minaccia i listini mondiali

Il G20 da la scossa alle borse

Borse mondiali, ottobre rosso: il calo è di 7000 mld

Pictet Asset Management, Roadshow invernale ai nastri di partenza

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Ti può anche interessare

Ultimatum di Bruxelles: entro domani 12 mld di tagli

Trattativa complicata ...

Amazon: conti del trimestre positivi, ma la guidance delude

L'analisi di Vontobel sul titolo del colosso dell'e-commerce americano ...

Brexit affossa il pil inglese

L'economia britannica sta rallentando ...