Listini europei al palo, male Hsbc e Volkswagen

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Febbraio 2014 | 11:10
Listini europei prudenti con indici che oscillano poco sopra o sotto le chiusure di venerdì, mentre tra la blue chip sale Saint-Gobain e cedono Volkswagen e Hsbc

MATTINATA PRUDENTE PER LE BORSE EUROPEE – Mattinata che trascorre con indici che si mantengono attorno o poco sotto ai livelli visti venerdì sera sui principali mercati azionari europei. Se Londra cede lo 0,49%, Parigi è stabile (-0,01%), Francoforte oscilla a -0,19%), mentre Madrid recupera lo 0,28% e Milano arretra dello 0,65%. Oscilla sopra e sotto la chiusura precedente anche il paniere Eurostoxx50 (-0,08% al momento), tra i cui componenti si mette in luce Saint-Gobain, mentre Volkswagen cede oltre il 4% dopo l’annuncio di un’Opa da 200 corone svedesi a titolo (con un premio del 36% sul prezzo di chiusura di venerdì) per rilevare le quote di minoranza di Scania e procedere al delisting della società.

VOLKSWAGEN E HSBC DELUDONO – Sul gruppo tedesco pesano anche le previsioni del grupo per il 2014, apparse inferiori alle attese di mercato: in particolare l’Ebit (risultato ante oneri finanziari) è previsto tra 10,5 e 13,2 miliardi di euro contro attese di consensus di 12,9 miliardi. In deciso calo tra le altre blue chip europee anche Hsbc, che ha chiuso il 2013 con un utile di 22,6 miliardi di dollari dai 20,6 miliardi del 2012, contro un consensus che si attendeva 24,3 miliardi. Hsbc ha inoltre avvertito che il 2014 rischia di essere attraversato da fasi di intensa volatilità in particolare sui mercati emergenti, a causa dei cambiamenti dello scenario macroeconomico.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti