Asia in calo, regge Shanghai

A
A
A
di Luca Spoldi 12 Marzo 2014 | 08:48
Seduta negativa per il listino di Tokyo come pure per quello di Hong Kong, mentre Shanghai evita il rosso grazie al boom di China Citic Bank e Salubris Pharmaceuticals

ASIA SOTTOTONO – La chiusura sottotono di Wall Street, il permanere della tensione tra la Russia e altri paesi come la Germania a causa della situazione in Ucraina e il calo della fiducia dei consumatori giapponesi fanno scattare robuste prese di profitto sui mercati azionari asiatici, con Tokyo in rosso del 2,59% (indice Nikkei225 a 14.830,39 yen), Hong Kong che perde l’1,65% e solo Shanghai che resta sopra i livelli di ieri (+0,26%) nonostante i timori di un ulteriore rallentamento della crescita di Pechino, merito soprattutto del rialzo di China Citic Bank e Shenzen Salubris Pharmaceuticals (+10% entrambe).

MATERIE PRIME IN CALO A TOKYO – Tra i titoli più colpiti dalle vendite sul listino giapponese si notano nomi legati al comparto delle materie prime (già in rosso ieri sera a New York) e farmaceutici, come Nisshin Steel Holdings, Dainippon Sumitomo Pharma Nsk, Sumitomo Metal Mining e Tosoh, tutti in calo tra i 4 e i 6 punti a testa. In rialzo a fine giornata restano solo Sumco, che guadagna l’1,79%, e Furukawa Electric (0,38%), mentre Yamato Holdings e Mitsumi Electric devono accontentarsi di chiudere invariate.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X