L’Esm/Esfs non viola la costituzione tedesca

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 18 Marzo 2014 | 11:08

La Corte Costituzionale tedesca rigetta i ricorsi presentati contro l’Esm/Efsf e spazza via gli ultimi dubbi: il fondo salva stati europeo non viola la costituzione tedesca

ESM/EFSF NON VIOLA COSTITUZIONE TEDESCA – Con buona pace di chi già si immaginava scenari apocalittici per Eurolandia, la Corte Costituzionale tedesca ha respinto i ricorsi presentati contro il meccanismo di stabilità europea e ha confermato così la legittimità dell’Efsf (European Financial Stability Facility), poi trasformatosi nell’Esm (European Stability Mechanism, il fondo “salva stati” permanente europeo).

ELIMINATI I DUBBI RESIDUI – Dopo il primo via libera giunto nel settembre 2012 al fondo di salvataggio da 700 miliardi di euro creato nell’ottobre del 2010 e divenuto operativo nell’ottobre del 2012, con la sentenza odierna vengono dunque eliminati i dubbi residui, dato che come scrivono i giudici nella sentenza “nonostante gli obblighi assunti (dall’Esm, ndr), l’autonomia di budget della Germania è sufficientemente salvaguardata”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

UniCredit, i sindacati contro Mustier

“Un piano inaccettabile”. Non ha usato mezzi termini Lando Silleoni, segretario del sindacato ba ...

Bond, per Jp Morgan saranno tempi duri

All’inizio del 2019 gli investitori obbligazionari hanno potuto contare su un contesto favorev ...

Fineco è tutta del mercato

Unicredit dopo aver ceduto il 30% nel 2016 ieri ha venduto l’ultimo 18,3% incassando 1,09 miliardi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X