Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi17 luglio 2017 | 17:50

MORGAN STANLEY: SERVIREBBE UNA BAD BANK – Le banche italiane potrebbero impiegare dieci anni per ridurre il loro livello di Npl fino alla media europea, secondo gli analisti di Morgan Stanley, che tornano a ribadire che la creazione di una “bad bank” potrebbe essere d’aiuto. Ipotesi quest’ultima più volte caldeggiata dalle banche italiane (e che però avrebbe corso il rischio di scaricare direttamente tutti gli oneri dell’operazione sulle spalle dei contribuenti italiani, anche più di quanto già non rischia di accadere nell’attuale situazione, secondo alcuni operatori).

AI RITMI ATTUALI SERVIRANNO 10 ANNI PER RIDURRE NPL – Morgan Stanley conferma comunque la propria cautela sul comparto bancario italiano, dopo che le quotazioni sono salite di circa l’80% nel corso degli ultimi 12 mesi. “Crediamo che siano stati compiuti dei progressi, ma rimangono delle vulnerabilità, con 60-70 miliardi di euro di non perfoming loan (Npl) da dismettere ancora in fase di realizzazione e quasi dieci anni necessari per raggiungere i livelli di Npl europei con l’attuale tasso di smaltimento”.

INTESA SANPAOLO E MEDIOBANCA “TOP PICK” – La lunga fase recessiva terminata nel 2014 ha creato a carico delle banche italiane un fardello di 349 miliardi di euro di crediti deteriorati lordi, pari ad un terzo del totale di tutta Europa, con un sistema giudiziario ingessato e una crescite economica lenta che rendono difficile il loro recupero. Alcuni interventi dello stato e il varo del piano di salvataggio di Mps sembrano tuttavia aver fornito qualche sollievo al settore. Tuttavia secondo gli esperti “il percorso verso la normalizzazione delle perdite su crediti sarà “irregolare” con solo una graduale riduzione del costo del rischio”. A fronte di tale scenario Intesa Sanpaolo e Mediobanca vengono indicati come titoli “top pick” del settore.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Foti (Fineco): tre pilastri per vincere la battaglia sui margini

Fideuram Ispb: raccolta sì, utile nì

Mps, Morelli apre ad una alleanza

Banque Syz, Eric passa il testimone di ceo

Certifica, Bnp Paribas: mini future per tutti i gusti

Fineco, top entry in riva al lago

Cara rete, pensavi solo ai soldi?

Deutsche Bank FA, trittico d’autore

Oggi su BLUERATING NEWS: Masse boom per Banca Generali, la consulenza conquista l’impresa

Allianz Bank, gestito e vita per un 2018 da ricordare

Banca Generali, masse record e l’utile batte le stime

Mediolanum, la consulenza non s’inventa

Unicredit chiude in bellezza il 2018

Deutsche Bank PB, ingresso d’esperienza nel private bresciano

Intesa e Unicredit alla prova dei numeri 2018

Mediolanum, il tech dal volto umano

Oggi su BLUERATING NEWS: la private bank svizzera di Intesa, l’utile di Deutsche Bank

Poste Italiane, l’app Bancoposta controlla le tue spese

IWBank PI, scene da una convention

Intesa SP, nasce la private bank svizzera

Bnl Bnp Paribas LB: Rebecchi schiera l’11 post convention

La favola dell’Uomo Ragno bancario

Banca Mediolanum: il risk management diventa futuristico

Oggi su BLUERATING NEWS: i campioni 2018 di Assoreti, la fusione Unicredit-SocGen

Ubi Banca: ecco il calendario degli eventi societari

Consultinvest e Pir, avviso ai naviganti

Bnl Bnp Paribas LB: il consulente diventa patrimoniale

Consulenti: i nuovi orizzonti del business

Hypo Alpe-Adria Bank, la filiale italiana è in vendita

Banca Generali: la ricetta di Mossa per un ponte imprese-investitori

Italia, la grande gelata dei bond bancari

Allianz Bank FA: missione crescita

Le incorruttibili Poste Italiane

Ti può anche interessare

Miti e leggende delle criptovalute

Riportiamo di seguito un interessante approfondimento sulle criptovalute a cura di Fabio Pezzotti, ...

Consulenti, come costruire il portafoglio perfetto mentre guardi Diletta Leotta

Gestire al meglio il rischio attraverso uno strumento inusuale, la Google trends Provare per credere ...

Mercati, occasioni sotto l’Albero

Il 2019 non riserverà solo minacce: occhio a utility, btp, lusso londinese e società hi tech negli ...