Credit Suisse meno ottimista sulle borse

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Marzo 2014 | 14:40
I timori sulla crescita cinese, il tono meno accomodante della Fed e il rischio che la ripresa mondiale abbia già toccato il picco ciclico rendono il Credit Suisse più prudente

CREDIT SUISSE MENO OTTIMISTA SULLE BORSE – Si raffredda l’entusiasmo degli uomini di Credit Suisse per i mercati azionari, tanto che in un report diffuso ieri gli esperti del broker rossocrociato suggeriscono di dimezzare la sovraesposizione in azioni “per riflettere alcuni timori”, pur confermando i target di un indice S&P500 a quota 1.960 entro fine anno, di un Eurostoxx a quota 3.600 e di un indice Nikkei225 a 16.000 yen.

CRESCONO I POTENZIALI RISCHI – Tra i timori citati, in primo luogo vi sono i timori di una crescita cinese inferiore alle previsioni, poi la sensazione che la crescita del Pil mondiale abbia già raggiunto un picco ciclico anche se potrebbe mantenersi sui livelli attuali per alcuni trimestri, il tutto mentre i toni della Federal Reserve si vanno facendo meno accomodanti. Appena meno in grado di supportare i mercati appaiono anche le condizioni di liquidità globale, per quanto resti abbondante. Meno problematiche appaiono per ora l’evoluzione prevista degli utili aziendali, i livelli di valutazione raggiunti e la crisi ucraina.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Greenwashing, le banche svizzere sotto l’accusa di Greenpeace

Fondi di investimento, nuovo fondo obbligazionario sugli emergenti per Credit Suisse

Banche, Credit Suisse: Moody’s peggiora il rating

NEWSLETTER
Iscriviti
X