Citigroup in calo dopo fallimento stress test Fed

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2014 | 14:22
Citigroup (e le controllate americane di altri 3 istituti) non passa la seconda parte degli stress test della Fed e cala in borsa. Le banche Usa distribuiranno 60 miliardi ai soci

CITIGROUP PERDE QUOTA – Pessimo avvio di seduta per Citigroup, che a fatica contiene le perdite sotto i 5 punti percentuali dopo che ieri la banca, assieme alle controllate americane di Royal Bank of Scotland Group, Hsbc Holdings e Banco Santander, non ha superato gli stress test della Federal Reserve relativa all’utilizzo del capitale (mentre Goldman Sachs e Bank of America l’hanno superato solo dopo aver introdotto correttivi ai loro piani). Nel concreto questo significa che all’istituto sarà impedito ogni incremento del dividendo come pure il varo di un buy-back su azioni proprie da 6,4 miliardi.

5 BOCCIATURE SU 30 SCRUTINI – In precedenza Zions Bancorporation non aveva superato la prima fase degli stress test relativa ai requisiti minimi di capitale nell’ipotesi di una nuova severa recessione. Nel complesso tuttavia le trenta banche americane sotto esame dopo i risultati completi delle simulazioni della Federal Reserve hanno annunciato di voler distribuire agli azionisti, tramite dividendi e piani di riacquisto di titoli propri, un controvalore complessivo di 60 miliardi di dollari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X