Fmi lima le stime di crescita mondiale

A
A
A

L’Fmi lima le previsioni macro per quest’anno e il prossimo: se la ripresa si consolida in Europa e regge negli Usa, pare più fragile in Giappone e in molti paesi emergenti

Luca Spoldi di Luca Spoldi8 aprile 2014 | 13:39

FMI MENO OTTIMISTA SU CRESCITA – Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha limato leggermente la sua previsione di crescita dell’economia mondiale quest’anno a +3,6% (dal +3,7% indicato a inizio anno) nel suo ultimo World Economic Outlook. Nello stesso documento, aggiornato su base trimestrale, gli esperti del Fmi indicano confermano che l’economia mondiale salirà del 3,9% l’anno venturo (dato invariato).

STIME LIMATE PER MOLTI EMERGENTI – Mentre l’Fmi ha confermato la previsione di una crescita Usa del 2,8% per quest’anno e del 3% per il 2015, sono state riviste al ribasso le stime per l’anno in corso di molti paesi emergenti. La Russia passa dal +2% previsto a gennaio a +1,3%, il Sud Africa dal +2,8% al +2,3% e il Brasile da +2,3% a +1,8 %. Nel documento l’Fmi suggerisce alle autorità europee di usare “misure non convenzionali” per sostenere una crescita altrimenti troppo debole a causa dei crescenti rischi al ribasso per quanto riguarda la stabilità dei prezzi.

QUALCHE SCHIARITA PER LA SPAGNA – Nel complesso peraltro l’Fmi prevede che l’Eurozona (Ue-18) cresca a fine anno dell’1,2% (contro il +1% indicato a gennaio) grazie alla Spagna (vista a +0,9% dal precedente +0,6%) e in parte di Francia e Germania (indicate rispettivamente in crescita dell’1% e dell’1,7%, uno 0,1% più di quanto indicato tre mesi fa). Migliorano anche le previsioni per la Gran Bretagna (+2,9% da +2,4% quest’anno e +2,4% da +2,2% nel 2015). Invariate le previsioni per l’Italia (+0,6% quest’anno, +1,1% l’anno venturo), mentre viene limata quella del Giappone che nel 2014 dovrebbe crescere solo dell’1,4% e non dell’1,7% ipotizzato a gennaio.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Governo, battibecco sulla crescita

Italia, S&P congela l’entusiasmo: crescita allo 0,7%

Schroders mette i mercati emergenti sotto i riflettori

Ti può anche interessare

Brexit, Johnson chiude il Parlamento fino al 14 ottobre

Lo definiscono un golpe quello perpetrato dal premier britannico, Boris Johnson, che ha chiesto alla ...

Btp, un’asta da tutto esaurito

Buone notizie per i conti pubblici italiani: domanda forte e rendimenti in forte calo per i BTp ass ...

Conti correnti, come salvarsi dalla guerra al contante

Anche in Italia è partita ufficialmente la guerra all’uso dei contanti. Portata avanti su due ...