Wall Street resta in equilibrio, frenano i finanziari

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 8 Aprile 2014 | 15:23
Gli indici azionari oscillano attorno ai livelli della vigilia a New York dopo oltre un’ora e mezza di lavoro. Gli investitori guardano all’Ucraina. Bond e oro recuperano appeal.

NEW YORK RESTA PRUDENTE – Dopo oltre un’ora di lavoro Wall Street resta sui livelli della vigilia, risentendo delle incertezze europee a loro volta legate al riemergere delle tensioni in Ucraina. Il Dow Jones al momento segna +0,11%, l’S&P500 oscilla a -0,06%, il Nasdaq recupera lo 0,30% su nuove ricoperture dopo le perdite delle scorse sedute, mentre le small cap del Rusell 2000 scivolano in rosso dello 0,20%.

RIMBALZANO I TECNOLOGICI, GIU’ I FINANZIARI – Tra le blue chip si mette in luce anche oggi Intel, davanti a Wal-Mart e Cisco, mentre perdono ulteriore terreno Goldman Sachs e American Express. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale calare nuovamente sul 2,70% e quello del trentennale sul 3,56%. L’oro risale a 1.309,2 dollari l’oncia (6,1 dollari sopra il precedente fixing), l’argento  oscilla a 20,06 dollari (8 centesimi più di ieri) e il petrolio è indicato a 101,01 dollari al barile (14 centesimi meno della precedente chiusura).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Attenti al tasso. I nuovi bond governativi e corporate sotto la lente

Asset allocation, bond high yield: ecco i settori sui puntare

Obbligazioni, da Goldman Sachs una nuova emissione a tasso fisso in renminbi

NEWSLETTER
Iscriviti
X