Julius Baer in luce, Bpm limita i danni

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Aprile 2014 | 11:35
Seduta negativa ieri per le componenti italiane del Blueindex. Se Julius Baer ha ottenuto la migliore performance con un +2,1%, Bpm (migliore italiana) ha limitato i danni: -1,1%.

ITALIANI INDIETRO TUTTA, BRILLA JULIUS BAER – Il recupero dei titoli italiani all’interno del Blueindex subisce una nuova battuta d’arresto, con tutte le componenti tricolori che ieri hanno perso terreno per lo scattare di nuove prese di profitto al riaccendersi di focolai di tensione in Ucraina. A fronte di 10 titoli in rialzo, il migliore dei quali è stato Julius Baer (+2,1%), le altre 30 componenti hanno chiuso in calo.

BPM LIMITA I DANNI, NONOSTANTE GOLDMAN SACHS
-Tra queste la migliore delle italiane è stata Bpm che ha limitato le perdite all’1,12%. Sul titolo, che stamane ha aperto in calo di un ulteriore punto percentuale per riportarsi poi poco sopra i livelli della vigilia, è intervenuta Goldman Sachs tagliando da “buy” a “neutral” il giudizio e rimuovendolo dalla “convinction buy list” nonostante il target price sia stato ritoccato all’insù da 71 a 86 centesimi di euro per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X