Yoox brilla a Piazza Affari, ancora vendite sui finanziari

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Aprile 2014 | 15:45
Prudente recupero per Milano, in parte vanificato da nuove prese di profitto sui titoli bancari, penalizzati dal taglio delle stime sulla crescita e da alcuni giudizi dei broker

MILANO FRENA SUL FINALE – Milano si riprende grazie al rimbalzo dei listini azionari di tutta Europa, ma qualche vendita continua a pesare sul settore finanziario complici alcuni giudizi prudenti da parte dei broker e dopo che il governo ha ridotto le stime di crescita contenute nel Def e indicato al 26% la maggiore aliquota fiscale sulle plusvalenze finanziarie. A fine giornata qualche presa di profitto fa stornare gli indici dopo che il Fondo monetario internazionale ha peggiorato le previsioni su deficit e debito per il 2014, così il Ftse Mib chiude a +0,23%, il Ftse Italia All-Share segna +0,29%, mentre l’Ftse Italia Star termina a +0,34%.

YOOX RIMBALZA, FINANZIARI IN CALO – Tra le blue chip italiane rimbalza con decisione Yoox, che sfiora il +6,5% sul finale, davanti a ciclici come Prysmian e Buzzi Unicem. Bene anche Autogrill dopo la notizia della quotazione a fine estate della concorrente svizzera Nuance. In deciso calo oltre ad Azimut (nonostante buoni dati di raccolta a marzo) banche come Bpm e Unicredit, penalizzate dai giudizi di Goldman Sachs, oltre a Mps e Ubi Banca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X