Europa in rosso, Milano limita i danni

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Aprile 2014 | 10:47
Milano limita i danni grazie alla tenuta di titoli come Unicredit e Generali ma non può evitare il rosso in una giornata che vede diffuse prese di profitto in tutta Europa

EUROPA INDIETRO TUTTA – Le tensioni tra Ucraina e Russia, tutt’altro che sopite, e il timore che le valutazioni raggiunte non siano giustificate né sostenibili in attesa che parta la nuova stagione delle trimestrali inducono gli investitori a prendere profitto in tutta Europa. A metà giornata Londra perde l’1,21%, Parigi segna -1,14%, Francoforte è in calo dell’1,44%, mentre Madrid cede l’1,49% e Milano (-0,96%) cerca di limitare i danni come può.

TECNOLOGICI E FINANZIARI SOTTO PRESSIONE – Dal canto suo l’Eurostoxx50 è in rosso dell’1,15% con Danone, Rwe e Munich Re in discreto rialzo, mentre sono ampi i cali di Asml Holding, che risente della ritirata dei titoli tecnologici in tutto il mondo, Inditex, Schneider Electric e Axa. Discreta la capacità di tenuta delle blue chip italiane presenti nel paniere, con Unicredit e Generali che oscillano attorno ai livelli di ieri ed Eni che cede poco più di mezzo punto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

EuroStoxx50 in stand by in area 3.500 punti

EuroStoxx50 a fine corsa?

Ftse Mib o EuroStoxx50? Ecco le nuove strategie di Vontobel Certificati

NEWSLETTER
Iscriviti
X