Investire nella scuola: se l’istruzione aumenta le diseguaglianze (anzichè ridurle)

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Aprile 2014 | 07:23
Il sistema universitario italiano è in crisi, ma neppure quello americano, sovente mitizzato, gode di buona salute…

UNIVERSITA’ IN CRISI – Il sistema universitario italiano è in crisi, ma neppure quello americano, sovente mitizzato, gode di buona salute. Il motivo è semplice, l’ “higher education” statunitense ha fallito la sua missione primaria di contribuire alla riduzione delle diseguaglianze. L’istruzione universitaria non solo è sempre più cara, ma le accademie migliori (Stanford, Harvard, MIT, e così via), quelle che veramente possono rappresentare il trampolino di lancio per l’aumento del benessere individuale, sono diventate inaccessibili ai più. Le fasce meno abbienti della popolazione sono costrette a iscriversi alle università a scopo di lucro (anche quotate in Borsa), che fruiscono di grandi stanziamenti pubblici ma rilasciano lauree con poco valore.

Per leggere l’articolo completo di Marco Liera cliccare qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, YouInvest scommette sui robo-advisor

La coppia di 80enni investe bene ma è preoccupata da banca e bond internazionali

L’ex primario può rischiare come Buffett

NEWSLETTER
Iscriviti
X