Milano chiude in calo, soffre tensioni Ucraina-Russia

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 25 Aprile 2014 | 16:00
La tensione tra Russia e Ucraina e il rischio di nuove sanzioni contro Mosca fa scattare nuove vendite in Europa. A Milano soffrono i finanziari, mentre Cnh Industrial sale ancora

MILANO PERDE DI NUOVO COLPI – In un clima semifestivo dovuto alla ricorrenza del 25 aprile (anniversario della liberazione d’Italia) che ha ridotto il volume agli scambi aumentano la volatilità dei prezzi, Piazza Affari ha chiuso la settimana in calo, col Ftse Mib in rosso dell’1,73% a fine giornata, il Ftse Italia All-Share che ha perso l’1,63% e l’Ftse Italia Star che ha segnato -1,13%. Milano non è del resto stata la peggiore tra le piazze europee (l’Eurostoxx50 ha perso l’1,5%) complice le tensioni sempre elevate tra Russia e Ucraina e il rischio di nuove sanzioni economiche contro Mosca da parte dell’Occidente.

CNH INDUSTRIAL IN LUCE, MALE BANCO POPOLARE – Tra le blue chip si è messa in luce Cnh Industrial con un rialzo di oltre il 2%, mentre dopo una buona giornata prese di profitto hanno ridotto i guadagni sia di Mediaset sia di Saipem. In deciso ribasso Banco Popolare, nonostante il perfezionamento della cessione della controllata Banco Popolare Croatia, con anche Yoox, Autogrill e Ubi Banca attorno o sopra il 3,5% di perdita a testa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X